Lunedì 17 Maggio 2010

Curiazzi ok: bronzo con l'Italia
nella 10 km di Coppa del mondo

Fra i quattro moschettieri, la stoccata da medaglia è opera di Federica Curiazzi. La seconda e conclusiva giornata di Coppa del Mondo regala un sorriso alla marcia bergamasca, che mette in bacheca una prestigiosa medaglia di bronzo a squadre.

Parte del merito va assegnato alla marciatrice dell'Atletica Bergamo 59 Creberg, che chiude con un buon undicesimo posto (crono 50'45”) la 10 km junior vinta in maniera strepitosa dalla compagna di squadra Antonella Palmisano (47'52”): meglio delle azzurre hanno fatto solamente Cina e Russia, con il bronzo mondiale che fa pendant l'oro europeo conquistato un anno fa in Francia.

Notizia positiva per il presente ma anche per il futuro: la Curiazzi, diciassettenne di Barzana allenata da Ruggero Sala (per lei era la sesta maglia azzurra, fu dodicesima al Mondiale Allievi di Bressanone del 2009) è infatti al primo anno in categoria. Fin qui le rose.

Le spine sono state invece fuso orario (otto ore) e condizioni climatiche (più di 30°) di Chihuahua, nel Messico settentrionale, che dopo Andrea Adragna hanno condizionato non poco le performance di Matteo Giupponi e Daniele Paris: 39° e 40° posto per i due «militari» di Villa d'Almè (rispettivamente 1h29'39” e 1h29'56”, lontani dai personali) autori di una prova un po' troppo compassata in quella 20 km assoluta vinta dal cinese Wang Mao (1h22'35”) davanti al connazionale Zhu Yafef (1h22'46”) e al russo Andrey Krikov (1h22'54”).

Migliore degli italiani al traguardo l'olimpionico Ivano Brugnetti (12°, 1h24'29”) con i nostri che orfani dell'uomo di punta Rubino non sono riusciti a andare oltre il settimo posto a squadre. Quinta piazza infine per la formazione maschile junior, con Massimo Stano primo azzurro al traguardo in 45'45” (undicesimo).
 Lu. Pe.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata