Mercoledì 30 Giugno 2010

Calcio, moviola in campo
Sei favorevole? Vota il sondaggio

Forse sono state le due clamorose sviste che hanno caratterizzato il Mondiale di Sudafrica 2010; forse è solo, magari con un po' di ritardo, arrivato semplicemente il tempo: anche il calcio si servirà, in futuro, della tecnologia. Il boss del pallone Joseph Blatter, da Johannesburg, dopo anni di chiusura totale, ha aperto una breccia nel muro. In certi casi è meglio avvalersi della tecnologia per evitare errori che possono costare a certe squadre quattro anni di lavoro.

Il presidente della Fifa si è però spinto oltre, lasciando pure intravedere la possibilità del crollo di un dogma come quello della moviola in campo: "Il calcio - ha detto - è un gioco dinamico, e nel momento in cui c'è una discussione sul fatto se il pallone abbia superato o no la linea, e quindi se sia gol, si potrebbe dare la possibilità alle due squadre di chiedere che venga esaminato il replay, una o due volte come succede nel tennis". Salvo poi parzialmente ritrattare "il calcio, però, deve restare un gioco che non si ferma". Tempi, modi e formule, insomma, si vedranno nelle sedi opportune, ma quello che conta è il principio.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags