Mercoledì 07 Luglio 2010

Ardemagni parla da nerazzurro
«Voglio vincere il torneo di B»

Cresce la Cittadella dell'Atalanta. Benvenuto ad Ardemagni, porte spalancate per Pettinari: per il primo è sostanzialmente fatta, per il secondo c'è un'autostrada spalancata che porta dritto a Bergamo, con qualcosa da limare.

C'è solo la firma sul contratto a dividere Matteo Ardemagni e l'Atalanta, ma secondo indiscrezioni per il timbro dovrebbe essere questione di ore. L'incontro di martedì sera tra Atalanta e Cittadella avrebbe chiarito i contorni dell'operazione confermandone i punti saldi. Cioè: contratto quadriennale per il giocatore, 4 milioni nelle casse del club veneto dalle quali 1,5 milioni migreranno in quelle alabardate della Triestina, comproprietaria del cartellino.

La relativa novità sono le contropartite: sfumati Tiboni (lo vuole il Wisla Cracovia in Polonia) e Bonaventura (per lui nuova richiesta del Padova), al Cittadella andranno Gasparetto e Gabbiadini, probabilmente in prestito con diritto di riscatto.

E Ardemagni? La firma e l'annuncio dovrebbero arrivare tra oggi e domani in modo da permettere all'attaccante di partire subito (domenica) per il ritiro di Rovetta. E almeno a parole Ardemagni ha voglia di partire col botto. «Ho preferito l'Atalanta alla serie A (Chievo): voglio essere protagonista e vincere il campionato», ha confessato il bomber a «Il Mattino» di Padova.

Ardemagni chiama, Pettinari potrebbe raggiungerlo a breve giro di posta, forse già entro la prossima settimana. Il talentuoso esterno veneto che piace tuttora alla Samp è diventato il nuovo oggetto di discussione tra Atalanta e Cittadella.

Il giocatore piace, un po' meno, suggerisce radiomercato, la valutazione (tra i 2 e 2,5 milioni) ma visti i precedenti e il feeling tra le società, difficilmente il costo del cartellino innescherà un muro contro muro e nelle prossime ore non è escluso che Atalanta e Cittadella trovino un accordo inserendo nell'affare ulteriori contropartite.

Con Pettinari attende segnali anche Tiribocchi, alla voce rinnovo del contratto. Le posizioni restano invariate e sul Tir nel frattempo resta vigile il Cesena, in pole-position davanti a Chievo e Cluj in caso di rottura.

Salvo cataclismi, entro la fine della settimana Valdes sarà formalmente un giocatore dello Sporting Lisbona. L'Atalanta e lo Sporting avrebbero trovato un accordo di massima che prevede la cessione del giocatore per una cifra attorno a 3,5 milioni di euro e con il passaggio di Valdes in Portogallo arrivare a Pettinari sarebbe più facile.

In attesa di novità sui rinnovi di Bellini e Pinto (pro-forma) e di Bianco e Manfredini (più spinose), il Napoli tiene d'occhio Barreto. Una corte discreta, finora, e poco più di un'idea (finora) l'ipotesi-Morosini per un'eventuale sostituzione.

Nel frattempo da domani primo assaggio stagionale per la squadra di Colantuono, con visite mediche e test isocinetici.
 Simone Pesce

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags