Venerdì 24 Settembre 2010

Comark, domenica a Recanati
si riparte pensando a vincere

Al via domenica 25 settembre per la Comark il suo diciassettesimo campionato consecutivo nella terza divisione del basket nazionale. Il primo appuntamento sul parquet del palasport di Recanati, nelle Marche, è alle 18.



NUOVO REGOLAMENTO
Due i gironi da 16 squadre ciascuno. Accedono ai playoff per il salto in Legadue le prime quattro classificate. Le quinte e seste rimarranno nella costituenda Legatre senza disputare né playoff né playout. Dal settimo al decimo posto si disputa un turno di playout: le due perdenti retrocedono in serie B dilettanti. Le squadre piazzatesi dall'undicesimo al sedicesimo posto retrocederanno direttamente in serie B dilettanti.

A RECANATI PER VINCERE
Da veterana della categoria, la Comark punterà alla conquista della posta in palio trovandosi di fronte una matricola dalla potenzialità tecnica di medio-basso spessore. Guai, comunque, sottovalutare l'impegno marchigiano tanto più che Reati e compagni dovranno fare i conti con un ambiente locale annunciato molto focoso reso tale dall' impatto con l'inedita categoria. «I miei giocatori – ha detto alla vigilia coach Simone Lottici – sono consapevoli delle difficoltà che incontreranno per cui non penso che accusino scompensi di carattere emotivo. Il nostro precampionato è da ritenere positivo: si tratta, adesso, di perfezionare schemi e quant' altro per trarre il meglio da una potenzialità che ritengo buona».

IL ROSTER TREVIGLIESE
Il basket mercato ha portato a Treviglio l'ala Vitale, il regista Marino e il pivot Borra. Confermati De Min, Reati e Zanella. Completano l'organico gli under Gotti, Milani, Marulli e Planezio. Da giudicare più che efficienti quattro componenti (De Min, Marino, Reati e Vitale) del quintetto base. Punto di domanda sul quinto, il ventenne Borra, il quale da «autentica talentuosa promessa» è chiamato ad accelerare il periodo di apprendistato. Sulla panchina proibito azzardare pronostici.

GLI AVVERSARI
Cominciamo dall'allenatore Maurizio Marsigliani che ha già vinto tre campionati. Marsigliani si avvale dei senatori Chiaramello (ala, pivot di 38 anni) del play-guardia Silvestrucci e del pivot Ercoli. Altri pedine rappresentative il play Parente, l'ala Pierini e il lungo Marcelo Dip. Obiettivo di Recanati è quello di rimanere nella categoria puntando principalmente sulla difesa, arma micidiale nel corso delle ultime due promozioni in tre soli anni.

Arturo Zambaldo

fa.tinaglia

© riproduzione riservata