Atalanta a Trieste senza Doni:
in campo andrà Bonaventura

Un dubbio pesante per l'Atalanta alla vigilia della partenza per Trieste, e riguarda Cristiano Doni. E il dubbio non è se il capitano gioca o non gioca, ma se parte o no per il capoluogo giuliano. Le sensazioni sembrano escludere un impiego dall'inizio.

Atalanta a Trieste senza Doni: in campo andrà Bonaventura

Un dubbio pesante per l'Atalanta alla vigilia della partenza per Trieste, e riguarda Cristiano Doni. E il dubbio non è se il capitano gioca o non gioca, ma se parte o no per il capoluogo giuliano. Le sensazioni sembrano escludere un impiego dall'inizio, mentre dovrebbe partire visto che la sua presenza è fondamentale per la squadra, anche se non dovesse giocare.
 
Dunque l'ipotesi più accreditata è che Doni sia convocato ma che al massimo vada in panchina. Di più il problema ai flessori non gli permette. Già nel secondo tempo con il Padova la fasciatura sulla coscia sinistra aveva alimentato un campanello d'allarme che col passare dei giorni si è tramutato in un presagio negativo. Doni in settimana non si è mai allenato con la squadra.

Al posto del capitano dovrebbe giocare Bonaventura. Per caratteristiche è il sostituto naturale e permette a Colantuono di non cambiare l'assetto col rombo. In settimana si è allenato bene, nella partitella in famiglia di martedì si è mostrato tonico e ispirato e a Trieste ha dolci ricordi: in questo stadio a giugno si è salvato da protagonista col suo Padova, segnando per di più il gol del 3-0 che ha suggellato la permanenza in B dei veneti.

L'alternativa è Pettinari col ritorno al 4-4-2, ma questa sembra la soluzione più remota. Colantuono non ha ancora provato la formazione, ma c'è un indizio dalla seduta a porte chiuse: a quanto pare le esercitazioni sono state tutte impostate sul 4-3-1-2.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 4 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA