Martedì 28 Dicembre 2010

Assegnato ad Agostino Da Polenza
il Premio alla carriera 2010

Agostino Da Polenza è abituato alla luce dei riflettori, eppure nel sentir leggere l'interminabile riassunto delle sue grandi arrampicate, compresi quasi tutti gli Ottomila del mondo, non è riescito a nascondere un pizzico di emozione. Il glaciale aplomb del grande alpinista di Gazzaniga si è incrinato nel momento in cui la platea, composta da un centinaio di azzurri d'ogni epoca, si è sciolta in un lungo applauso. Ad Agostino Da Polenza, 55 anni compiuti ad agosto, gli «Atleti olimpici e azzurri d'Italia» di Bergamo hanno attribuito nel 2010 il Premio alla carriera, che ogni anno riconosce a un personaggio i meriti accumulati in una intera vita dedicata allo sport.

«Ne sono onorato - dice l'alpinista - perché è un attestato che viene dalla mia gente e perché riconosce la peculiarità di una disciplina che stabilisce un rapporto diretto con la natura. L'alpinismo è ecologia, l'ecologia è vita». E giù altri applausi. Alal serata hanno presenziato anche cinque giovanissimi che nel 2010 hanno esordito in maglia azzurra: la tuffatrice Laura Granelli, il canottiere Matteo Macario, il kick-boxeur Matteo Milani, i pattinatori Sofia Sforza e Francesco Fioretti.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags