Lunedì 17 Gennaio 2011

Mapello e Seriate fanno il vuoto
Arcene a un punto dalla vetta

I gironi d'Eccellenza e di Promozione del calcio provinciale bergamasco hanno rispettato le attese della vigilia. Mapello (41) e Aurora Seriate (45), al termine della prima giornata di ritorno, hanno confermato di essere in grado di condurre un campionato a sé.

Addirittura per la squadra mapellese, leader del gruppo B, il pareggio ricco di reti con il Merate (3-3) non è bastato per compromettere la classifica, dato che le dirette inseguitrici hanno perso. La Voluntas Osio (27) ha infatti battuto la seconda della classe, la Folgore Verano (31), per 1-0, mentre l'altra inseguitrice, il Villa d'Almè (30), è stato clamorosamente sconfitto in casa dall' Ardor Lazzate (18) con lo stesso risultato. È tornato nelle posizioni di testa il Caravaggio (29), che dopo un autunno decisamente negativo ha saputo rifarsi e la vittoria contro il Mariano (27) ha un doppio valore: sorpasso in classifica ai danni dei comaschi e secondo posto lontano solo due punti.

Nel gruppo C l'Aurora Seriate non ha dovuto aspettare i risultati degli avversari per poter consultare la classifica: Bonacina e compagni hanno battuto 2-1 il Pro Desenzano (21), allungando nuovamente in graduatoria, con una vantaggio di ben 14 punti su Ghisalbese (31), bloccata sul pareggio (1-1) dal fanalino Real Mornico (13), Orsa Corte Franca e Sarnico. Obiettivo dunque raggiunto per la formazione di Maffioletti: dopo un avvio caratterizzato da alti e bassi si è finalmente insediata al secondo posto dopo la sofferta vittoria contro il Rigamonti Nuvolera (1-0). Sorride anche il Vallecalepio (25), che grazie alla vittoria ottenuta nel derby contro la Gandinese (1-0) ha evitato problemi in classifica, piazzandosi in una comoda posizione lontano dalle acque agitate della zona salvezza.

In Promozione l'equilibrio rimane costante. Nel gruppo D il girone d'andata non si può ancora considerarsi concluso, visto che lo Scanzorosciate (28), secondo alla vigilia, è stato bloccato dalla nebbia contro il Gussago (21), nel momento in cui i bergamaschi conducevano per 1-0 dopo i primi 45 minuti. La capolista però non è riuscita a chiudere la prima parte del campionato con il botto, recuperando solo nel finale il vantaggio del Ponteranica (1-1). Clamoroso a Valbrembo: il Brusaporto (11) ha battuto con un secco 3-0 il Paladina: gli ospiti abbandonano l'ultimo posto in graduatoria, mentre i padroni di casa sprecano una ghiotta occasione per avvicinarsi al vertice. L'ultima piazza è ora occupata dal Lemine (10) di Pasciullo, che ha esordito sulla panchina almennese con un buon pareggio in trasferta contro la Gavarnese (1-1). Nel gruppo C il distacco dalla vetta dell'Arcene (41) si è ridotta ad un solo punto, dato che la Nuova Pro Sesto (42) aveva già recuperato prima delle feste natalizie. Gli uomini di Astolfi hanno battuto 2-1 con molte difficoltà un buon Trealbe (23), sconfitto solo nel finale grazie ad una rete di Gritti. Brembatese (18) e Dalmine Futura (21) possono sorridere dopo questa giornata di campionato: gli uomini di Ottolenghi hanno battuto il Cesano Maderno (3-1) in una delicata sfida salvezza, così come i dalminesi, vittoriosi sulla Cinisellese (2-0).

Simone Masper

fa.tinaglia

© riproduzione riservata