Venerdì 11 Marzo 2011

Carrara ok nella Parigi-Nizza
È terzo in classifica generale

In attesa della corsa clou di questa prima stagione, la Milano-Sanremo, in programma sabato 19 marzo, i ciclisti di casa nostra stanno mostrando tutto il loro valore nelle corse più importanti del calendario internazionale. Su tutti spicca il terzo posto conquistato da Matteo Carrara, corridore bergamasco della Vacansoleil, nella 5ª tappa della Parigi-Nizza.

A tre frazioni dalla conclusione il sogno del corridore di Fiobbio di Albino può diventare realtà: conquistare un traguardo importante per iniziare la stagione nel migliore dei modi, come ha confidato ai nostri microfoni in precedenza lo stesso corridore. Sul traguardo di Vernoux en Vivers si è imposto Andreas Kloden (Team Radioshack), professionista navigato, che ha saputo regolare in volata in gruppetto di 8 uomini.

Tra questi c'era dunque anche Matteo Carrara, che non è riuscito ad anticipare il tedesco e lo spagnolo Samuel Sanchez (Euskaltel Euskadi) nella volata finale. La prestazione del ciclista orobico è stata più che positiva : ha sorpreso in particolare la condizione di un corridore che dovrebbe essere al meglio per le grandi corse a tappe della primavera avanzata.

Carrara ha avuto il merito di avere dato il là all'azione decisiva sull'ultima ascesa, mostrandosi agile e pimpante e soprattutto carico al punto giusto. Il corridore orobico è ora terzo nella classifica generale della corsa a soli 6'' dallo stesso Kloeden.

Nella tappa odierna i ciclisti dovranno affrontare una cronometro di 27 km da Rognes a Aix en Provence, poco adatta agli specialisti, con un percorso ondulato sul quale il corridore di casa nostra, al via alle 16.25, potrà dire la sua per la conquista della maglia di leader.

In Italia invece è già l'ora della corsa dei due mari, la Tirreno-Adriatico. Siamo ancora alle prime battute, ma i corridori di casa nostra potrebbero farsi vedere nel vivo della corsa. Tra gli iscritti troviamo Marco Pinotti (Htc Highroad) di Osio Sotto e Diego Caccia (Neri-Farnese) di Locate di Ponte San Pietro, attivo in aiuto dei suoi compagni nella seconda tappa vinta da Farrar (Garmin).

Simone Masper

m.sanfilippo

© riproduzione riservata