Sabato 16 Aprile 2011

Atalanta, oggi arriva l'Empoli:
avanti il duo Ruopolo-Ceravolo

Tempo di rivincite al Comunale di Bergamo. L'Atalanta di mister Colantuono attende la visita dell'Empoli, che all'andata umiliò i bergamaschi con un pesante 3-0. 

Dopo quella batosta il dg atalantino Roberto Spagnolo si presentò alla stampa affermando: «C'è da vergognarsi, è stata una figuraccia. Ora i bonus sono davvero finiti». Detto, fatto: la sconfitta subita in terra toscana è rimasta solo un triste ricordo per Doni e compagni, che dopo quella battuta d'arresto hanno raccolto 12 vittorie, 7 pareggi e una sola sconfitta, con 18 risultati utili consecutivi.

Come ha ricordato Stefano Colantuono alla vigilia di questo match di ritorno, la sconfitta di Empoli è stata un bene, perché da quel momento la squadra si è catapultata nella categoria con lo spirito giusto.

I nerazzurri saranno animati sicuramente da uno spirito di rivalsa, sentimento che nel calcio ci sta e in certi casi permette di dare maggior vivacità a partite in cui il risultato appare alquanto scontato: prima di prendersi rivincite però, gli atalantini dovranno ragionare pensando solo all'obiettivo finale, e quindi vincere per conquistare altri tre punti decisivi per blindare la promozione.

In una squadra di categoria l'allenatore avrebbe difficoltà a sostituire diversi titolari: per Colantuono invece non è così, vista l'abbondanza della rosa a disposizione. Tiribocchi e Marilungo non hanno recuperato, così come Talamonti: mancherà anche lo squalificato Bellini.

Davanti a Consigli saranno schierati sicuramente Peluso a sinistra, Capelli e Manfredini centrali, mentre il posto di Bellini dovrebbe essere preso da Raimondi, in leggero vantaggio rispetto a Ferri. A metà campo rientrerà Barreto, che non gioca dalla trasferta di Ascoli: mister Colantuono ha confermato in conferenza  stampa che il centrocampista paraguaiano partirà sicuramente dalla panchina.

Confermati i due esterni Ferreira Pinto e Doni, la coppia centrale dovrebbe essere la stessa di Modena, con Padoin e il brillante Carmona. In caso di difficoltà Colantuono non dovrà far altro che girarsi e guardare in panchina, scorgendo le facce di Bonaventura per la fascia e Bjelanovic per l'attacco, uomini decisivi nel 2-1 con i canarini.

In attacco sarà confermata la coppia Ruopolo – Ceravolo: la velocità di quest' ultimo potrebbe essere decisiva per sfondare il muro toscano.

Muro per l'appunto, come quello dell'andata. L'Empoli cinque mesi fa riuscì a fermare l'Atalanta giocando come se fosse la squadra ospite: squadra corta, compatta, pronta a chiudersi stando sempre dietro la linea della palla e a ripartire in contropiede. Aglietti riuscì così ad imbrigliare il rombo bergamasco, chiudendo subito il match sul 2-0 del primo tempo e arrotondando nella ripresa.

Allora gli empolesi erano imbattuti con 25 punti conquistati nelle prime 15 giornate: dalla vittoria contro i bergamaschi hanno ottenuto solo 20 punti in 20 incontri. La classifica dice che l'Empoli vale il Modena, con la differenza che rispetto a lunedì l'Atalanta giocherà in casa, davanti al suo numeroso pubblico, pronto a sospingerla verso il traguardo finale.

Un altro elemento comune tra emiliani e toscani è la qualità dei giovani presenti in rosa: occhio dunque ai vari under 21 presenti nella squadra empolese e al bomber Coralli, che nelle ultime partite sembra essere tornato brillante.

Prima della partenza per Bergamo, Alfredo Aglietti ha commentato così la trasferta contro la capolista. «Per noi sarà uno stimolo giocare in uno stadio così pieno. Andremo a giocarci la partita contro la squadra più forte con rispetto, ma senza timore: sono imbattuti da 18 turni, ma per la legge dei grandi numeri ci può stare il colpaccio. Andiamo con la convinzione di fare risultato, ne abbiamo la possibilità».

Simone Masper

Probabili formazioni
Atalanta (4-4-2): Consigli; Raimondi, Capelli, Manfredini, Peluso; Ferreira Pinto, Carmona, Padoin, Doni; Ceravolo, Ruopolo.

Empoli (4-2-3-1): Pelagotti; Vinci, Marzoratti, Stovini, Gorzegno; Moro, Valdifiori; Soriano, Saponara, Forestieri; Coralli.

Arbitro: Nasca di Bari.
Note: Diretta tv su Sky Calcio 6 HD, Mediaset Premium SerieB 2.

r.clemente

© riproduzione riservata