Lunedì 22 Agosto 2011

AlbinoLeffe, che batosta
Il Cagliari lo elimina per 5-1

L'eliminazione contro il Cagliari era da mettere in preventivo, ma uscire con cinque gol sul groppone non è certo il modo migliore per avvicinarsi al campionato. Dopo aver battuto una settimana fa il Castel Rigone, l'AlbinoLeffe esce così mestamente dalla Coppa Italia, battuto 5-1 da un Cagliari motivatissimo.

Prima del fischio d'inizio contestazione, da una parte del pubblico, per il presidente del Cagliari Massimo Cellino (reo di aver esonerato prima del via il bergamasco Roberto Donadoni) e per Davide Biondini, che non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza a giugno del 2012. I padroni di casa però non si lasciano condizionare e l'avvio della gara è subito a senso unico. Il Cagliari parte infatti molto forte e prima con Naiggoln (2') e successivamente con Nenè al 6' (sugli sviluppi di un angolo battuto da Cossu) ha due buone occasioni, che però non sfrutta. L'Albinoleffe si fa vedere con un ottimo lancio dell'ex Cocco per Torri, anticipato all'ultimo istante da un difensore rossoblù. La partita è piacevole con i padroni di casa che attaccano e sfiorano il gol con Larrivey, che sembra rinato rispetto alle precedenti stagioni. I bergamaschi si fanno vedere in avanti con Hetemaj. Ma Agazzi è ben piazzato. Come poco dopo sulla punizione di Foglio. Al 19' ottimo assist di Nenè per Larrivey che arriva con un pizzico di ritardo. Un minuto dopo un episodio che fa discutere. Foglio è atterrato in area da Pisano. Per Doveri non è rigore ma simulazione con conseguente ammonizione per il giocatore. L'arbitro non pare particolarmente attento anche su un fallo subìto da Nenè al limite dell'area. Brividi per gli uomini di Fortunato al 28', quando Conti sfiora la rete. Splendida azione dei sardi con Pisano che serve Nainggolan, il quale è però sfortunato con la deviazione di testa.

Stessa sorte tocca anche a Nenè, che al 34' si vede annullare il gol per fuorigioco. Un minuto dopo fallo di Piccinni sul brasiliano. Rigore ed espulsione del difensore. Da dischetto Nenè non fallisce l'1-0. Fortunato, vista l'inferiorità numerica, non snatura la difesa a quattro. Sostituisce l'ex Laner (applaudito dai circa cinquemila spettatori presenti sugli spalti) e inserisce Luoni. Al 39' Larrivey fa partire un bolide imparabile per Tomasig. Di fatto la gara finisce qui. Anche perché nei primi 5' della ripresa i rossoblù segnano prima con Conti, che insacca alla destra di Tomasig un delizioso pallone passato servito da Agostini, e con la doppietta di Larrivey. Al 18' l'AlbinoLeffe, che si era reso pericoloso un attimo prima, trova il gol con Torri, uno dei più positivi nella gara di ieri sera al Sant'Elia. Il Cagliari sfiora la quinta segnatura con Naiggolan. Che invece arriva con Larrivey di testa al 23'. Per l'argentino è tripletta personale. Dopo tante delusioni nel campionato italiano, una serata da incorniciare. Per l'AlbinoLeffe invece c'è molto da lavorare in vista dell'inizio del campionato.

IL TABELLINO
Cagliari 5
AlbinoLeffe 1

Reti: 35' pt Nenè su rigore, 39' pt Larrivey, 4' st Conti, 5' st Larrivey, 18' st Torri, 23' st Larrivey.
Cagliari (4-3-1-2): Agazzi sv; Pisano 5,5 (24' st Perico sv), Canini 6, Astori 6, Agostini 6,5 (24' st Ariaudo sv); Biondini 6, Conti 7, Nainggolan 6; Cossu 6,5; Nenè 7 (29' st Ceppelini sv), Larrivey 7.5, In panchina: Avramov, Gozzi, Murru, Mancosu, All. Ficcadenti.
AlbinoLeffe (4-4-2): Tomasig 6; Regonesi 5,5, Piccinni 4, Lebran 6, Salvi 5,5; Laner (38' pt Luoni 5), Hetemaj 5, Previtali 5,5, Foglio 6 (28' Cia sv); Torri 6,5, Cocco 6 (6' st Pacilli 5). In panchina: Offredi, Taugourdeau, Cristiano, Girasole. All. Fortunato.
Arbitro: Doveri di Roma (Alessandroni-Giallatini; Gavillucci).
Note: espulso Piccinni al 34' pt per fallo su Nenè. Ammoniti: Foglio, Biondini. Angoli: 5-2 per il Cagliari Cagliari

fa.tinaglia

© riproduzione riservata