Mercoledì 24 Agosto 2011

Barreto: Dobbiamo vincere
ma senza guardare la classifica

Se campionato sarà, Edgar Barreto farà di tutto per esserci. Lasciata alle spalle la deludente prestazione di Coppa contro il Gubbio, Barreto, assente nel match contro gli umbri, ha caricato i suoi compagni in vista dell'esordio casalingo.

“Credo di essere all'80% della mia forma - ha dichiarato - Domenica punto ad essere con la squadra e a dare il massimo delle mie potenzialità. Dobbiamo iniziare subito con una vittoria. Contro il Gubbio abbiamo creato tanto e fatto un buon primo tempo. Abbiamo preso dei gol banali: dobbiamo lavorare per non ripetere la cosa”.

Reduce da una Coppa America da protagonista, che ha lo ha visto arrivare in finale contro l'Urugay ottenendo poi il secondo posto finale, Edgar Barreto cerca di svelare la ricetta ideale per la salvezza della squadra atalantina nella massima serie. “Unità del gruppo, spirito di sacrificio e aiuto tra i compagni sono le cose che non devono mancare in una squadra che lotta per la salvezza. Sarà fondamentale comportarsi così per una squadra come la nostra, che si trova già in una simile situazione. Sono convinto che il mister ci aiuterà molto. Ho sempre voluto lavorare con tranquillità: fino a questo momento sono qua e sono contento di esserci. Non ho ricevuto alcuna offerta in estate”.

Dal ritorno a Bergamo Barreto ha trovato un'Atalanta ancor più sudamericana, in particolare grazie all'arrivo degli argentini Schelotto, Moralez e ora Denis. Il centrocampista paraguaiano non si è detto sorpreso invece di Nadir Minotti, prodotto del vivaio atalantino.“Dobbiamo pensare all'Atalanta come squadra, non come colonia sudamericana. Minotti lo conoscevo già e non sono sorpreso affatto del suo comportamento. Di Moralez sapevo che giocava nel Velez. Dobbiamo lasciare che si ambienti al meglio e allora sarà in grado di darci una grossa mano”.

Se lo sciopero della Serie A dovesse essere scongiurato in extremis, l'Atalanta attende la visita del Cesena domenica 28 alle 20.45, per il primo incontro della nuova stagione. Una vittoria nerazzurra sarebbe un inizio eccellente, visto che la penalizzazione di 6 punti si dimezzerebbe.

“Dobbiamo cercare di non guardare la classifica, ma vincere e sistemare subito la situazione – ha concluso Barreto -. Bisogna cercare di accorciare subito la graduatoria. Sarà importante vincere subito uno scontro diretto contro una squadra come il Cesena, che si potrà accontentare del pareggio. Serve tranquillità. Il nostro pensiero deve essere rivolto all'Atalanta e non dobbiamo guardare in casa d'altri. Sarà un campionato ancora più difficile, ma abbiamo carattere e voglia di ribaltare la situazione”.

Simone Masper

e.roncalli

© riproduzione riservata