Mercoledì 28 Dicembre 2011

Da una telefonata di Santoni
emergerebbe coinvolgimento Atalanta

Nel corso della telefonata tra Nicola Santoni e un certo Maurinho Ernandes il 30 settembre scorso, proprio quella telefonata intercettata sull'auto di Santoni in cui si è parlato di Buffon, Fabio Cannavaro e Gattuso, i due hanno chiacchierato anche dell'inchiesta sul calcioscommesse, del ruolo di Doni e dell'Atalanta.

La conversazione è stata definita di «notevole interesse» dagli investigatori per quanto Santoni dice sul presunto coinvolgimento dell'Atalanta («...perché tanto alla fine di casini ne abbiamo fatti tanti, dentro ci sono anche loro, capito?...Quindi, è inutile che lo abbandonino....»). Nell'inchiesta si parla infatti di un coinvolgimento diretto dei due club per la combine di Padova-Atalanta, conclusa sul risultato di 1-1. Coinvolgimento, peraltro, ancora tutto da dimostrare.

L'ascolto delle conversazioni di Doni hanno consentito di scoprire come la bandiera nerazzurra vivesse con estrema preoccupazione l'attesa della decisione della procura federale nei suoi confronti. Anche perché Claudio Galimberti, soprannominato «Bocia», leader dei tifosi ultrà atalantini, lo aveva invitato più volte a presenziare alla festa organizzata dai supporter, chiedendogli contezza sui fatti che lo vedevano coinvolto, temendo ripercussioni anche societarie.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata