Giovedì 22 Marzo 2012

Capolavoro della Comark
Playoff guadagnati a Codogno

CASALPUSTERLENGO-COMARK 73-84
CASALPUSTERLENGO: Biligha 16, Prnadin 12, Casagrande 15, Venuto 6, Ricci 7, Chiumenti 12, Castelli 3, Loschi 2, Colnago, Contenti. All. Lottici.
COMARK TREVIGLIO: Marino 20, Vitale 13, Planezio 10, Zanella 10, Cazzolato 8, Borra 12, Fabi 9, Marulli 2, Tomasini. All. Vertemati.

Capolavoro Comark in trasferta a Codogno, nel turno infrasettimanale della regular season. A farne le spese un presuntuoso Casalpusterlengo che si è accorto in ritardo della serata di gran vena del team bergamasco. I padroni di casa, partiti forte (10-0 in 100 secondi) si sono poi letteralmente seduti consentendo, così, alla Comark di annullare il passivo nel giro di soli 3 minuti (12-12).

Da qui all'intervallo lungo le contendenti hanno inscenato il classico punto a punto (34-35 al thè negli spogliatoi). Ma alla metà della terza frazione capitan Zanella e compagni sono saliti in cattedra mettendo a nudo le frequenti sbavature dei locali sia in attacco, sia in difesa.

All'inizio dell'ultimo tempo Casalpusterlengo si è trovato sotto di 11 lunghezze (45-56). Chi si aspettava la sua reazione è rimasto parecchio deluso visto che è stata la Comark, addirittura, ad allungare raggiungendo al 3' il vantaggio massimo di 20 punti (69-49). Match, dunque, conclusosi con largo anticipo rispetto alla sirena di fine ostilità.

In casi del genere guai a non attribuire all'intero collettivo (coach Vertemati compreso) l'equità dei meriti. Ciò nonostante evidenziamo, ugualmente, la mostruosa prova di Marino, una regia con la «R» maiuscola oltre a risultare il leader in fase realizzativa (20). Che dire, inoltre, di Vitale, Borra, Zanella e Planezio, poker in doppia cifra?

Deludenti, invece, i giocatori del Casalpusterlengo ai quali, comunque, va l'attenuante di essersi trovati di fronte avversari in grado di coniugare grande qualità e determinazione. Con il blitz sul parquet del Campus di Codogno la Comark si è ritrovata il lasciapassare ai playoff quando mancano tre turni da giocare. L'obiettivo secondo posto megafonato al nostro sito la scorsa settimana dal general manager Euclide Insogna sembra proprio alla portata.

Arturo Zambaldo

m.sanfilippo

© riproduzione riservata