Lunedì 23 Aprile 2012

Comi: a Genova, inconcepibile
Già svanito l'effetto Morosini

«Quello che è successo domenica a Genova è inconcepibile. Ed è tanto più grave in quanto è capitato a pochi giorni dalla drammatica vicenda di Morosini, il cui effetto pacificatore è già svanito. Una tragedia che sembrava avere risvegliato comportamenti leali e buoni propositi anche tra le tifoserie ultras avverse. Al presidente Preziosi va la mia piena solidarietà come alle forze dell'ordine. Purtroppo quello show indegno farà il giro dell'Europa e recherà danno non solo al calcio italiano ma al sistema Paese. E in questi momenti piove sul bagnato».

Lo afferma l'europarlamentare del Pdl Lara Comi. «Il calcio – sottolinea Comi – deve essere uno spettacolo per le famiglie, ma finché ci saranno gruppi di teppisti che utilizzano a pretesto quello che avviene in campo per dare sfogo a violenze continuerà la fuga dagli stadi. E il misero 13% di incassi che garantiscono i botteghini si eroderà continuamente, incidendo sull'indebitamento delle società salito alla spaventosa cifra di 2,6 miliardi. Un buco ripianato solo grazie alla generosità di alcuni presidenti, gesti che naturalmente certi sedicenti tifosi dimenticano. E' opportuno individuare questa minoranza di delinquenti, che si credono i padroni del Genoa, come ha giustamente lamentato il presidente Preziosi. Ma è anche importante diffondere sempre più il principio del fair play, a partire dalle scuole e tra chi pratica calcio. Un modo di vivere lo sport che si riscontra spesso in Europa e che invece in Italia langue».

a.ceresoli

© riproduzione riservata