Giovedì 03 Maggio 2012

Allegri: «Sempre creduto
nella rimonta scudetto»

«Abbiamo sempre creduto nella rimonta scudetto: domenica ci aspetta una bella serata, io per fortuna sarò sulla panchina del Milan e non vedo l'ora di gustarla fino in fondo». Questo il commento del tecnico rossonero Massimiliano Allegri ai microfoni di Sky Sport subito dopo la vittoria contro l'Atalanta e il contemporaneo pareggio della Juventus con il Lecce.

Il distacco del Milan dalla vetta della classifica si è dunque ridotto a un solo punto e Allegri crede fortemente nella rimonta: «Stasera avevamo una sola possibilità - ha spiegato l'allenatore rossonero - vincere e poi sperare nel Lecce. Ecco perché nell'ultimo quarto d'ora sembrava fossimo a teatro, in attesa del finale di un'opera. A cinque minuti dalla fine il discorso scudetto era chiuso, ora il campionato è ancora in mano alla Juventus, ma domenica sarà una bella serata: mi sto divertendo molto».

Allegri ha confessato di non aspettarsi il passo falso della Juventus: «Vedendo giocare i bianconeri nelle ultime otto giornate - ha confessato il tecnico rossonero - era difficile pensare che potessero sbagliare una partita in casa. Il calcio, però, è bello per questo. Siamo contenti per cio che è successo, ora dobbiamo esser pronti per giocare un grande derby, una partita dalla forte carica emotiva: l'Inter sta lottando per la Champions, noi per il campionato».

Allegri ha analizzato la partita contro l'Atalanta: «Siamo partiti molto bene - ha spiegato l'allenatore del Milan -. Consigli ha fatto parate importanti, poi però abbiamo allentato la tensione, perso troppi palloni e rischiato in alcune situazioni. Dobbiamo migliorare, avevamo la possibilità di raddoppiare, bisognava farlo subito».

«Comunque i ragazzi sono stati bravi a portarla fino in fondo, in questo periodo le forze sono poche e anche le motivazioni non potevano essere al massimo: di sicuro saranno fortissime domenica sera. Se ci sarà Thiago Silva? Sta decisamente bene, sabato deciderò se rischiarlo o meno. Se c'è stato un errore, è stato quello di farlo giocare la semifinale di Coppa Italia con la Juventus».

Infine Allegri è tornato sul rapporto con Silvio Berlusconi: «L'ho sentito ieri sera - ha dichiarato il tecnico toscano - ma non posso sempre raccontare cosa mi ha detto. Telefonate scaramantiche? No, in realtà sento il presidente prima di ogni partita».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata