Giovedì 31 Maggio 2012

Ufficiale: all'Atalanta -2 punti
Richiesta di patteggiamento ok

Quasi un trionfo, figlio dei patteggiamenti. Due punti di penalizzazione per l'Atalanta e 25 mila euro di ammenda, due anni di squalifica per Cristiano Doni. La richiesta presentata dal legale del club, l'avvocato Chiappero, e quella presentata dal legale del giocatore, l'avvocato Matias Manco in sostituzione di Salvatore Pino, sono state accolte dalla Commissione disciplinare dopo la Camera di consiglio ratificando l'avvallo del procuratore federale Palazzi in sede di dibattimento.

La chiave del «successo» nerazzurro è stato l'ok alla richiesta di patteggiamento di Doni, in base al meccanismo per il quale la società segue il destino del giocatore e dei suoi presunti illeciti di cui risponde per responsabilità oggettiva.

Doni, dunque, considerando la precedente squalifica di 3 anni e mezzo, ha sommato uno stop totale di 5 anni e mezzo. Non è una radiazione, ma - considerati i 39 anni dell'ex simbolo nerazzurro - si può ben dire che Doni ha chiuso con il calcio giocato. 

Alla richiesta di patteggiamento si era opposto il Cesena, tramite il suo legale, obiettando la recidiva di Doni e la sua tardiva collaborazione, sostenendo perciò che due punti di penalizzazione con ammenda per l'Atalanta sarebbe stati una «non - penalizzazione».

La Commissione Disciplinare nazionale ha accolto tutte le richieste di patteggiamento avanzate da club e tesserati deferiti nella prima giornata del processo sportivo sul calcioscommesse, respingendo soltanto l'istanza di Alessandro Sbaffo (16 mesi e 100 mila euro di multa) perchè ritenuta incongrua. Alla lettura della sentenza un tesserato della Nocerina non identificato ha vibratamente contestato il verdetto.

Dunque l'Atalanta sconterà due punti di penalizzazione nel prossimo campionato di serie A e pagherà venticinque mila euro di ammenda. Il Grosseto partirà da meno sei nel campionato di serie B 2012-13 e pagherà 40 mila euro di ammenda. Due punti di penalizzazione anche per il Modena e un punto (più 20 mila euro di ammenda) per l'Ascoli nella prossima serie B, un punto per la Cremonese (più 30 mila euro di ammenda) e il Frosinone nel campionato di Lega Pro Prima Divisione 2012-13, 15 mila euro di ammenda per il Livorno.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata