Sabato 21 Settembre 2013

Atalanta, fai viola la Fiorentina
In tre per un posto in attacco

La prova di maturità per capire a che punto è la nuova Atalanta. Nuova, perché lo schema di Napoli, il 3-5-1-1, ha dato risultati positivi e pare proprio che mister Colantuono sia intenzionato a riproporlo, con il possibile ritorno di Livaja al posto di Bonaventura. Ma anche Moralez non è fuori gioco: tre in lotta per un posto, dunque, accanto a Denis.

L'avversario di turno, nonostante si presenti al Comunale privo di diversi pezzi da novanta, è la Fiorentina dell'aeroplanino Vincenzo Montella. Alle 15 al Comunale vedremo di che pasta è fatta la squadra nerazzurra: a Napoli si trattava di una prova per capire il temperamento dei bergamaschi in una trasferta da brividi, quella con i gigliati è la maturità, la prova da diploma.

Battere una grande, perché i viola quest'anno lo sono, fornire una grande prova per caricare maggiormente l'ambiente, farlo davanti al proprio pubblico perfezionando il nuovo modulo varrebbero il diploma d'inizio stagione, da conseguire possibilmente a pieni voti.

Paragonare la Fiorentina di adesso a quella scesa in campo nella precedente sfida pareggiata contro il Cagliari non è la stessa cosa e, viste le numerose assenze, le possibilità dell'Atalanta di fare risultato sono maggiori. Mancheranno Gomez, Cuadrado per infortunio e Pizarro per squalifica, giocatori chiave per Montella, che deve anche valutare le condizioni di Ilicic e Savic.

Ambrosini prenderà il posto di Pizarro, mentre gli atalantini sperano che si facciano sentire le fatiche dell'impegno infrasettimanale di Europa League, dove ancora una volta i gigliati hanno brillato nel 3-0 ai portoghesi del Pacos de Ferreira, allenati dall'ex meteora atalantina Costinha.

In casa Atalanta sarà quindi confermato lo schema della scorsa partita con la novità Baselli al centro della linea mediana, al posto dello squalificato Cigarini. Rientra e torna in campo al Comunale dopo sei anni con la maglia nerazzurra Giulio Migliaccio, con Carmona a completare il reparto.

In difesa confermata la difesa di Napoli, mentre in attacco non è scontata la presenza di Bonaventura alle spalle di Denis. Ancora un ballottaggio per l'enfant prodige marchigiano: Colantuono potrebbe rinunciare al fantasista dietro la punta, ma potrebbe essere orientato alla doppia punta e così Livaja potrebbe tornare nuovamente in campo al Comunale. L'anno scorso in casa i viola ci fecero ballare, anche se solo nella ripresa: stavolta vediamo di non far decollare l'armata dell'areoplanino.

I due probabili schieramenti
ATALANTA (3-5-1-1): 47 Consigli, 2 Stendardo, 33 Yepes, 3 Lucchini; 77 Raimondi, 8 Migliaccio, 18 Baselli, 17 Carmona, 83 Del Grosso; 7 Livaja; 21 Denis. All. Colantuono. In panchina: 37 Sportiello, 16 Polito, 13 Canini, 28 Brivio, 93 Nica, 6 Bellini, 90 Kone, 10 Bonaventura, 11 Moralez, 23 Brienza, 89 Marilungo, 91 De Luca.
FIORENTINA (4-3-1-2): 1 Neto; 40 Tomovic, 2 Gonzalo Rodriguez, 5 Compper, 23 Pasqual; 10 Aquilani, 21 Ambrosini, 14 Mati Fernandez; 20 Borja Valero; 49 Rossi, 17 Joaquin. All. Montella. In panchina: 78 Munua, 4 Roncaglia, 15 Savic, 8 Bakic, 3 Alonso, 18 Vecino, 17 Joaquin, 66 Vargas, 83 Oliveira, 77 Iakovenko, 30 Matos, 9 Rebic, 27 Wolski.
Arbitro: Damato di Barletta (Nicoletti-Longo; Iannello. Add1 Rizzoli, Add 2 Doveri).

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags