Mercoledì 09 Ottobre 2013

I giovani Kone e Gagliardini
alla festa «giovane» degli Amici

Linea giovane, linea vincente. A un anno di distanza dalla fondazione si è ritrovato a festeggiare il giovanissimo Club Amici dell'Atalanta di Torre de' Roveri. Non c'è l'esperienza di una vita al servizio del club come in quelli che hanno alle spalle decenni di militanza, ma l'entusiasmo e la voglia di fare di un gruppo molto giovane, composto per lo più dai ragazzi tra i 20 e i 30 anni, guidato da un presidente della stessa età.

Il Club Amici di Torre de' Roveri ha 55 iscritti, la maggior parte abbonata allo stadio, suddivisi in vari settori del Comunale, come ha confermato il presidente Ezio Barcella. «È nato tutto da un gruppo di amici che si trovava al centro sportivo e voleva fare qualcosa per l'Atalanta. Andiamo anche in trasferta, accompagnando gli Amici della Tribulina. Organizzeremo un torneo di calcio balilla e probabilmente anche uno di calcio a 5 la prossima estate. L'Atalanta merita i punti che ha, era partita male ma ci aspettavamo qualcosa di più. L'Atalanta deve essere dei giovani, è giusto che si faccia giocare chi ha più esperienza nei momenti difficili, anche se il futuro della squadra sono i nostri ragazzi».

E giustamente all'appello non potevano mancare i ragazzi di questa Atalanta, Roberto Gagliardini e Moussa Kone, che si sono inseriti subito in un ambiente perfetto per loro, fatto di coetanei. «Tifosi calorosi e simpatici, mi sono ambientato bene, abbiamo palleggiato insieme, c'è un futuro anche per loro nell'Atalanta - ha scherzato il giovane atalantino di Dalmine Gagliardini -. Non sto giocando, ma sto facendo una bella esperienza, positiva: intanto guardo e imparo dai miei compagni più esperti».

Il più divertito è stato il centrocampista ivoriano. «Sono contento di essere qui con tutta questa gente, una bella festa, bravi ragazzi, mi sono divertito e spero di tornarci un'altra volta - ha affermato Kone-. È giusto staccare un po' in mezzo ai tifosi, soprattutto adesso che c'è la pausa per le Nazionali, ma solo tra virgolette riposiamo».

A fare i complimenti ai padroni di casa c'erano il presidente del centro di coordinamento Marino Lazzarini ed Elio Corbani, che hanno incoraggiato il Club a proseguire su questa linea verde: giovani sugli spalti in attesa di vedere gli ospiti nerazzurri, accompagnati dalla responsabile alla comunicazione Elisa Persico, protagonisti in campo.

Simone Masper

m.sanfilippo

© riproduzione riservata