Lunedì 28 Ottobre 2013

Top e flop del calcio provinciale
Una domenica da dimenticare

Week end da dimenticare per le formazioni più forti del calcio provinciale. Perdono Atalanta e AlbinoLeffe, ma non se la passano bene nemmeno le formazioni di Serie D, con la nuova sconfitta dell' AlzanoCene, oltre a quella del MapelloBonate, mentre tutte le altre hanno raccolto un pareggio. Ecco in sintesi i top e i flop dalla Prima Divisione alla Seconda Categoria.

ALBINOLEFFE
+ PER SEMPRE Nella triste domenica della Celeste rimarrà viva l'immagine che ci lascia il Comunale nel secondo tempo. I tifosi del Vicenza intonano “Morosini uno di noi”, tutti i presenti rispondono con un caloroso applauso. ”Non è tempo per noi”…

- DIFESA DA MIGLIORARE Male dietro la formazione di Madonna; oltre al gol diverse occasioni fallite dallo stesso Maritato, poi autore del gol partita. AlbinoLeffe battuto almeno una volta in tutte le partite, ad eccezione del match contro la Pro Patria: troppe per chi vuole fare un campionato alla grande.

SERIE D
+ BUON PARI Caravaggio e Aurora Seriate chiudono 2-2 nel derby: meglio gli ospiti per quanto riguarda il gioco, bravi i locali a recuperare lo svantaggio due volte.

- NUOVO MISTER, STESSO RISULTATO Nonostante il cambio in panchina, da Mignani all'ex atalantino De Paola, l'AlzanoCene prosegue il suo momento delicato: il 2-1 contro il Castellana si decide nei primi 15'.

ECCELLENZA
+ BRUSA IN VETTA Pareggia il Cliverghe e la squadra di Oldoni, neopromossa, si trova in testa in solitaria: nel 3-1 contro il Sarnico deve ringraziare Sala, attaccante sempre sulla cresta dell'onda, che grazie alla sua doppietta regala vittoria e primato.

- ANCORA A SECCO Continua a non vincere il Sovere, che nonostante il pareggio contro la GhisalbeseCalcinatese rimane ancorato all'ultimo posto.
 
PROMOZIONE
+ C'E' VITA SUL FONDO Fara Olivana con Sola e Pontirolese conquistano due vittorie fondamentali, scacciacrisi, e ora si avvicinano alla salvezza.

- VALCALEPIO FLOP Costruita per puntare ad un rapido ritorno in Eccellenza, la formazione calepina ha raccolto la terza sconfitta consecutiva che le regala la zona playout.

PRIMA CATEGORIA
+ PARATA CHE CONTA L'estremo difensore del CurnoCaluschese Ferraroli para un penalty a El Mansoury (Monvico) e regala il successo ai suoi, tre punti che allontanano Rigoli e compagni dalle zone paludose della classifica del girone D.

- 11 METRI DA CANCELLARE Il Baradello Clusone avrebbe potuto tornare quantomeno con un pareggio dalla trasferta di Rodengo: sotto di 1-0 sbaglia il penalty con Vergazzoli e poi subisce sempre dagli undici metri il 2-0.

SECONDA CATEGORIA
+ CENE DA FAVOLA Considerata una delle possibili rivelazioni all'inizio della stagione, la squadra di Altamore è riuscita a trovare la propria identità dopo un avvio disastroso: con quella contro il Lallio sono 4 le vittorie di fila e si è svegliato Stefenetti, autore di una tripletta.

- CRISI ACCADEMIA  Costruita in estate per rimanere nell'alta classifica, la formazione di Cossali ha solo 7 punti dopo 8 giornate. La migliore medicina? La vittoria e ritrovare la via del gol, visto che attualmente l'attacco seriano è il peggiore del girone insieme a quello del Rovetta.
Simone Masper

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags