Domenica 01 Febbraio 2009

L'Atalanta torna a sorridere
Guarente-gol e Catania ko

Dopo due sconfitte consecutive torna il sorriso in casa atalantina grazie alla convincente vittoria per 1-0 sul Catania allo stadio di Bergamo, nella terza giornata di ritorno in serie A: ha segnato Guarente al 24' del primo tempo con un gran tiro da fuori area. In porta ha giocato Consigli al posto di Coppola che non attraversava un buon momento. Per Andrea Consigli, milanese, 22 anni compiuti il 27 gennaio, cresciuto nel settore giovanile nerazzurro (e poi mandato a farsi le ossa a Rimini) è stato il debutto in campionato tra i pali dell'Atalanta e, in assoluto, in serie A: un esordio positivo, grazie anche alla protezione dei difensori che hanno evitato al portiere seri pericoli.
L'Atalanta ha vinto meritatamente una partita che l'ha vista giocare senza sbavature e con autorità, soprattutto nel primo tempo. Il Catania, che ha osato qualcosa solo nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo e nel finale di gara, è stato spesso in balìa dei nerazzurri, più rapidi e capaci di creare diverse occasioni per arrotondare il risultato. Si è rivista la vera Atalanta casalinga, attenta e brava a comandare il gioco, con Floccari e Ferreira Pinto sempre pericolosi nelle loro incursioni quando l'azione si sviluppa in velocità.

1° TEMPO
4' - Sinistro di Silvestre ma Consigli è attento.
7' - Ferreira Pinto colpisce male in area e spreca un'occasione gol. Poco dopo è Vieri a tirare debolmente dal limite tra le braccia di Bizzarri.
18' - Paolucci si gira bene e fa partire un destro che non sorprende Consigli, pronto a bloccare.
21' - Vieri non sta bene, si tocca continuamente una gamba. Del Neri lo sostituisce con Valdes.
23' - Padoin scarica un bel diagonale di sinistro e Terlizzi intercetta deviando in angolo ma rischiando l'autogol.
24' gol Atalanta - Battuto il corner, si accende un batti e ribatti in area, la palla finisce al limite a Guarente che fionda un destro rasoterra e preciso: la palla attraversa una selva di gambe e sorprende il portiere del Catania finendo in rete.
30' - In campo c'è solo l'Atalanta, Catania schiacciato nella sua metà campo. Ferreira Pinto conclude un'azione veloce con un destro che non impensierisce Bizzarri.
35' - Quasi autogol di Talamonti che colpisce all'indietro di testa e il pallone sorvola di poco la traversa. Il Catania comincia a prendere coraggio.
37' - Valdes-Cigarini-Floccari: tutto di prima in area, tutto bello, tranne la conclusione dell'attaccante, un destro alle stelle da dimenticare.
44' - Tiro di Padoin, Bizzarri para in due tempi.

2° TEMPO

1' - Il Catania si ripresenta con Morimoto in attacco al posto di Paolucci.
23' - Del neri inserisce De Ascentis al posto del fantasista Cigarini per avere più filtro di fronte a un Catania un po' più intraprendente ma dall'azione sterile. Secondo tempo fiacco rispetto alla vivace prima frazione di gara.
30' - Fiammata di Floccari che in scivolata anticipa Bizzarri e sfiora il raddoppio. La partita sembra riaccendersi.
34' - Padoin si accentra e tira angolato, Bizzarri blocca in tuffo.
35' - L'Atalanta preme: sinistro di Valdes che costringe Bizzarri alla prodezza.
39' - L'arbitro ferma Floccari (un'altra prova convincente la sua),  lanciato da De Ascentis, per un fuorigioco inesistente. Del Neri si infuria e viene richiamato. Atalanta sempre minacciosa nelle ripartenze.
49' - Nerazzurri graziati dal guardalinee che vede Mascara in fuorigioco, invece era in posizione regolare e aveva segnato.
50' - Sussulto del Catania proprio in chiusura di partita: Spinesi anticipato di un soffio ma che brivido.

ATALANTA-CATANIA 1-0
RETE: 24' pt Guarente.
ATALANTA (4-4-1-1): Consigli; Garics, Talamonti, Manfredini, Bellini; Ferreira Pinto, Cigarini (23' st De Ascentis), Guarente, Padoin; Floccari; Vieri (21' pt Valdes, 46' st Capelli). In panchina: Coppola, Peluso, Cerci, Defendi. All. Del Neri.
CATANIA (4-3-3): Bizzarri; Silvestre, Terlizzi, Stovini, Capuano; Biagianti, Carboni (19' st Izco), Baiocco; Martinez (31' Spinesi), Paolucci (1' st Morimoto), Mascara. In panchina: Acerbis, Silvestri, Llama, Ledesma. All. Zenga.
ARBITRO: Dondarini di Finale Emilia (guardalinee C. Costa e Iannello, quarto uomo Candussio). 
NOTE: ammoniti Cigarini per gioco falloso, Silvestre e Baiocco per proteste. Angoli 6-4 per il Catania. Recupero 2'+5'.

a.benigni

© riproduzione riservata