Domenica 01 Marzo 2009

Un Chievo spavaldo
affonda l'Atalanta: 0-2

Allo stadio di Bergamo, nella 7ª giornata di ritorno in serie A, l'Atalanta ha perso per 2-0 con il Chievo. Le reti nella ripresa. Ha segnato per primo l'ex nerazzurro Langella proprio nel momento di predominio territoriale degli uomini di Del Neri. Un gol che ha gelato i bergamaschi, poi puniti su rigore da Pellissier (procurato da Langella, vero castigatore di giornata). L'Atalanta probabilmente ha pgato le numerose e importanti assenze per infortunio e nel finale l'espulsione un po' affrettata di Manfredini. Sta di fatto che, come già visto a Genova contro la Samp, la squadra nerazzurra ha perso la brillantezza del suo gioco, come se certi automatismi si fossero inceppati. 
Gialloblù molto intraprendenti e bravi a far circolare la palla, il possesso della quale nel primo tempo è stato a loro vantaggio. Sono penultimi in classifica e per forza tirano fuori gli artigli ma l'Atalanta, dopo un buon avvio, ha stentato a sviluppare il suo calcio rapido e pericoloso. È andata vicinissima al vantaggio su calcio piazzato con un tiro di Cigarini che si è stampato sulla traversa, nel secondo tempo ha provato a esprimere una maggiore aggressività ma il Chievo era messo meglio in campo e si è dimostrato più incisivo. In attacco ha debuttato dal primo minuto l'ariete Plasmati, che si è mosso bene nel primo tempo ma è sparito nella ripresa. Nonostante i due gol presi, il giovane portiere Consigli si sta dimostrando una sicurezza per la squadra. Nel Chievo, oltre a Langella, hanno giocato gli ex atalantini Marcolini e Makinwa (e in panchina c'è Langella), applauditi durante il preriscaldamento dalla curva Nord atalantina (bel gesto che fa onore ai tifosi nerazzurri).

1° TEMPO
8' - La prima occasione della partita è del Chievo: Pellissier disorienta la difesa nerazzurra con il suo movimento ma lascia partire un tiro debole dal limite che si spegne tra le braccia di Consigli. La sortita dei veronesi non inganni: l'Atalanta è partita vivacemente con l'intenzione di riscattare l'opaca prova di Genova contro la Sampdoria.
13' - Capocciata tra Plasmati e Morero: ha la peggio il gialloblù che deve uscire e farsi bendare la testa sanguinante. Il Chievo per cinque minuti ha comandato il gioco, difendendosi con ordine e ripartendo con azioni intraprendenti e senza paura (la classifica lo impone). Ora l'Atalanta prova a riordinare le idee e a riprendere l'iniziativa. Bravo Plasmati: si muove molto e si fa sempre trovare a scambiare con i compagni.
23' - Brivido per l'Atalanta: Makinwa va via in contropiede e supera Capelli ma Consigli è tempestivo nell'uscirgli incontro fuori dall'area e stoppa sul nascere il tiro dell'africano. Chievo insidioso quando si affaccia nell'area bergamasca.
26' - Tiraccio di Luciano dal limite: senza esito. Il Chievo ha ripreso a fare la partita.
36' - Consigli ci mette ancora una pezza e salva l'Atalanta dallo 0-1, deviando in tuffo un tiro in corsa dal limite di Pellissier, che conclude così un'azione personale travolgente.
40' - L'Atalanta risponde sfiorando il gol a sua volta: su punizione Cigarini centra la traversa con un destro di potenza da 25 metri.

2° TEMPO
1' - L'Atalanta rientra in campo con Valdes al posto di Cigarini: una mossa che sorprende tutti. Problemi fisici per il fantasista o scelta tattica? Dopo 50 secondi Valdes si fa subito ammonire per un brutto fallo stile kung-fu ai danni di un avversario.
3' - Chievo a un palmo dal vantaggio: Marcolini sfiora l'incrocio dei pali su punizione.
8' - Bella reazione dell'Atalanta: De Ascentis riceve dal limite, si gira e tira impegnando Sorrentino nella sua prima gran parata della partita.
13' - Ancora De Ascentis pericoloso: irrompe in area, riceve un cross dalla destra di Ferreira Pinto e gira di destro ma manca il bersaglio. Finalmente i nerazzurri spingono con più determinazione.
27' - È di nuovo De Ascentis a mettersi in evidenza in attacco: il centrocampista gira al volo di sinistro un pallone servitogli da Valdes ma lo manda fuori dallo specchio della porta.
32' - Bello schema del Chievo su punizione: Bentivoglio per Makinwa sull'esterno, il nigeriano mette in mezzo e quasi segna.
33' gol Chievo - Langella raccoglie una sponda di testa e calcia al volo di sinistro: nulla da fare per Consigli. Il gol è una doccia fredda per l'Atalanta che nel secondo tempo stava costringendo il Chievo a una partita di contenimento.
37' - Chievo vicino al raddoppio con makinwa ma Consigli gli nega la gioia della rete.
38' - Atalanta in dieci: espulso Manfredini per una gomitata a Bentivoglio (il difensore nerazzurro ha allargato il braccio in un contrasto), decisione forse un po' affrettata da parte dell'arbitro. La partita prende una brutta piega.
44' gol Chievo - Langella crossa in area, Garics intercetta la palla con il braccio: rigore, che Pellissier trasforma, chiudendo la partita.
 
ATALANTA-CHIEVO 0-2
Rete:
33' st Langella, 44' st Pellissier su rigore.
ATALANTA (4-5-1): Consigli; Garics, Capelli, Manfredini, Bellini; Ferreira Pinto (40' st Zaza), De Ascentis, Cigarini (1' st Valdes), Padoin, Defendi (19' st Cerci); Plasmati. In panchina: Coppola, Pellegrino, Peluso, Parravicini. All. Del Neri.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Yepes, Morero, Mantovani; Luciano, Colucci (19' st Bentivoglio), Marcolini (25' st Langella); Pinzi; Makinwa (42' st Esposito), Pellissier. In panchina: Squizzi, Sardo, Scardina, Bogdani. All. Di Carlo.
Arbitro: Dondarini di Finale Emilia (guardalinee Toscano e Angrisani; quarto uomo Peruzzo).
Note: espulso Manfredini per gioco scorretto. Ammoniti Mantovani per gioco scorretto, Valdes, De Ascentis, Manfredini e Pinzi per gioco falloso. Angoli 4-2 per il Chievo. Recupero 3'+3'.

a.benigni

© riproduzione riservata