Lunedì 02 Marzo 2009

Calcio provinciale, gare e gol
weekend ricco di emozioni

Il primo week end del mese di marzo ha lasciato in eredità parecchie emozioni sui campi della provincia bergamasca. A partire dalla prestigiosa serie D, il match clou di giornata è stato il derby Colognese- AlzanoCene: i padroni di casa hanno rimontato lo svantaggio iniziale conquistando i tre punti (2-1) e avvicinandosi alla testa della classifica occupata dal Renate.
La Tritium conferma la sua posizione al centro della classifica andando a vincere a Olginate (0-3), mentre il Calcio sconfitto dalla neo capolista Renate (2-0) vede avvicinarsi il pericolo playout.
Sorridono le squadre bergamasche in Eccellenza: Pontisola e Pedrengo mantengono il vertice della classifica. I sampietrini pareggiano a Verano (3-3), grazie all’ennesima prestazione maiuscola del bomber Zirafa, mentre il Pedrengo batte agevolmente il fanalino di coda Forza e Costanza (4-1). Nel girone B il Ponte dovrà guardarsi le spalle dal Seregno vittorioso per 2-0 contro il Mapello del nuovo allenatore Beretta: per la squadra bergamasca la situazione di classifica resta alquanto problematica. Nel girone C il Sarnico, appaiato fino alla scorsa settimana con il Pedrengo, ha perso la vetta pareggiando contro la Romanese (1-1), alla ricerca di punti salvezza.
In Promozione, il Curno torna a vincere in casa del San Paolo d’Argon (1-3), dopo 4 ko consecutivi: lo Scanzorosciate espugna Seriate (0-1), rimanendo così da sola al vertice del girone. La Grumellese perde invece la leadership, sconfitta dalla Vever (3-2). Nella delicata lotta verso la salvezza importante passo avanti del Bonate Sopra, che battendo con un pesante 5-0 il Sebinia, lascia al penultimo posto il Paladina (0-0 contro il Lemine). Anche il risultato di Caravaggio appare clamoroso con i padroni di casa che schiantano lo Zanconti con un perentorio 5-0, confermandosi in testa al girone C. Nel girone D di prima categoria il Trealbe è ormai con un passo in Promozione a 3 mesi dal termine del campionato: dopo il pareggio per 1-1 di Brembate Sopra la squadra di Treviolo conferma il vantaggio di 12 punti sulla seconda in classifica. Nel girone E la Cividatese batte La Torre e sorpassa il Bruspaorto, sconfitto in casa dal Breno (1-2): al comando rimane la squadra bresciana del Paratico. Il Calusco ferma la corsa dello Sporting Adda (1-0), capolista del girone A di seconda categoria, che mantiene ancora 8 lunghezze sul Filago, stabilitosi al secondo posto dopo la preziosa vittoria esterna contro l’Osio Sopra (0-3). Nel girone B il Mozzo conquista la vetta dopo aver sconfitto il Frassati Ranica (2-0): la situazione resta equilibratissima con 6 squadre in 5 punti. Il Foresto Sparso balza al comando del girone C dopo la vittoria contro il Montello, mentre la vecchia capolista Dalmine Futura pareggia a domicilio contro il Brusaporto: due club che fino alla fine terranno aperta questa lotta al vertice.
In terza categoria gli Amici Mozzo rinforzano la loro posizione in testa alla classifica, mentre le contendenti alle loro spalle (Locate e Sotto il Monte), rallentano la corsa: gli Amatori Brembate, vincitori contro il Ponte 2-1, rimangono da soli ad inseguire la capolista. Le due squadre di Petosino guardano tutte dall’altro in basso nei loro rispettivi gironi: 10 e 12 punti di vantaggio sono un bel biglietto da visita in vista del rush finale. Nel girone E anche il Brembo sembra aver «ammazzato» il campionato, mantenendo un vantaggio di 8 punti dalla Verdellinese. Il girone più aperto a qualsiasi interpretazione è il C, con Valcavallina, Telgate, Cavernago e Or Costa di Mezzate racchiuse in 4 punti.

a.campoleoni

© riproduzione riservata