Lunedì 09 Marzo 2009

Calcio provinciale, domenica no
Colognese sconfitta a Carate

Dopo le sconfitte di Atalanta e Albinoleffe, le uniche due squadre bergamasche presenti nel calcio professionistico, anche per parecchie formazioni orobiche non è stato un week end tra i più positivi. In serie D la Colognese vede allontanarsi la possibilità di raggiungere la vetta, dopo la sconfitta a Carate (2-0). Tritium e AlzanoCene sfruttano il turno interno, pur senza impressionare, sconfiggendo Borgomanero (2-1) e Olginatese (1-0) e continuando così la loro annata nelle posizioni che contano.

Inizia a farsi delicata la posizione del Calcio, sconfitto a domicilio dal Turate (0-1): per la formazione di Brambilla si tratta della quarta sconfitta consecutiva. Davvero deludente il bilancio delle squadre bergamasche impegnate nel girone B di Eccellenza: due pareggi e due sconfitte. Sorride solamente il Pontisola, che nonostante il pareggio interno contro il Mariano (1-1), riconquista la vetta della classifica alle spese del Seregno, sconfitto 2-0 a Cantù.
Il Villa d’Adda non approfitta della giornata non particolarmente brillante delle prime tre e pareggia sul campo di un volenteroso Mapello, che blocca l’undici di Mismeti sullo 0-0. Stazionano sempre a centro classifica Voluntas Osio e Villa d’Almè, sconfitte entrambe tra le mura amiche. Nel girone C il Pedrengo continua la sua corsa verso la promozione, battendo il temibile Valcalepio per 3-1, mentre il Sarnico soffre contro un’ottima Gandinese, pareggiando nel finale (1-1): la distanza tra i due team sale così a 4 punti. Clamoroso il risultato di Castegnato, dove la Trevigliese è uscita con le ossa rotte, perdendo l’incontro per ben 5-0. La Gumellese sfrutta alla grande il turno interno e conquista la vetta del girone C di Promozione, grazie anche al pareggio dello Scanzorosciate contro il San Paolo d’Argon (1-1). Il Curno batte il fanalino Sellero Novelle (3-0) e rimane a meno due dalla vetta; merita attenzione anche la Stezzanese, che sconfiggendo la Vever (1-0) dista ora solo 5 lunghezze dalla capolista. Il Caravaggio, primo in classifica nel girone E, arresta la propria corsa a Travagliato (1-1): le rivali alle sue spalle guadagnano punti; tra queste inizia a nutrire qualche speranza il Ciserano, reduce da un largo successo esterno (1-4) a Crema.

Nei raggruppamenti D ed E di Prima Categoria si fa interessante la lotta playoff, vista l’ormai indiscussa superiorità del Trealbe e del Paratico. Anche nel girone A di Seconda Categoria sarà davvero difficile per le contendenti riuscire a raggiungere lo Sporting Adda: alle sue spalle si è ora insidiata prepotentemente il Filago, ma la zona playoff è un discorso aperto per almeno 7 squadre. Nel girone B il Mozzo, disputati tutti i recuperi in programma, è tornato in testa e sembra la candidata principale alla promozione, visto che fin dall’inizio della stagione è sempre stata nelle posizioni di vertice.

Nel girone C continuano il testa a testa Dalmine Futura e Foresto Sparso, entrambe vittoriose in trasferta: le prime due della classe dovranno però guardarsi dal Gorlago, insediatosi al terzo posto a 4 punti dai primi. A Grassobbio è andato invece in scena il match clou tra le prime due del girone D: i padroni di casa hanno raggiunto solo su rigore Fara Olivana con Sola; le due formazioni restano così appaiate al vertice.

Simone Masper

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags