Lunedì 16 Marzo 2009

Atalanta: Doni, guai muscolari
Salta la partita di Lecce

Doni di nuovo fuori combattimento. Dovremmo rivederlo in campo fra tre settimane, salvo complicazioni. È il verdetto della risonanza magnetica a cui è stato sottoposto nel pomeriggio di lunedì 16 marzo il capitano atalantino, infortunatosi domenica contro il Torino: l'esame ha evidenziato una distrazione del grande adduttore e del muscolo ileopsoas dell’anca sinistra. Termini medici che tradotti in parole povere significano che l'Atalanta perde il suo riferimento principale per la partita di Lecce del 22 marzo e dovrebbe ritrovarlo nell'incontro casalingo del 5 aprile contro la Fiorentina (nel frattempo ci sarà una domenica di sosta del campionato).

Per fortuna che c'è Floccari a incoraggiare la truppa con le sue prodezze. Il suo rientro si è dimostrato importantissimo: la doppietta segnata al Toro è un messaggio che tranquillizza e consola non poco della reiterata assenza di Doni (e vien da pensare se quei 13 minuti di domenica costati una ricaduta al capitano fossero evitabili).

Del capitano parla anche Tiberio Guarente in un'intervista su L'Eco in edicola martedì 17 marzo. Il centrocampista pisano, punto di forza della squadra grazie a una felice intuizione di mister Del Neri, riconosce che con Doni in campo l'Atalanta si sente più sicura, comunque più a proprio agio: «Per esperienza e carisma è unico». Guarente parla ovviamente anche di sè e della sua crescita nell'Atalanta. Intanto le grandi hanno messo gli occhi su di lui...

a.benigni

© riproduzione riservata

Tags