Martedì 11 Agosto 2009

In Cesena-Atalanta in campo
anche Schelotto, presto nerazzurro

Nella testa ha già l’Atalanta, perché l’affronterà nel giorno del Ferragosto. Ma anche perché la vede già nel suo futuro, neanche troppo lontano: ancora un anno e poi, se tutto andrà bene, il levriero sbarcherà a Bergamo: da Buenos Aires a Zingonia, via Cesena. È Ezequiel Matias Schelotto, 20 anni, terzo di sette fratelli.

La sua è una famiglia numerosa con una grande passione per il calcio. «Anche i miei due fratelli minori giocano: uno è nelle giovanili del Cesena, l’altro sta cercando squadra. In Argentina poi c’è un altro mio fratello che fa l’arbitro di calcio a buon livello. Ah, lo sapete? Adesso stiamo vedendo se è possibile farlo arbitrare in Italia».

È veloce, Ezequiel, di gambe e di pensiero. Forse anche per questo fin da piccolo in Argentina, dove non c’è calciatore senza soprannome, lo hanno chiamato «el galgo». Il levriero, appunto.

Schelotto ha cominciato la sua seconda stagione nel Cesena, ma l’Atalanta ne possiede la comproprietà e a fine campionato, se il giocatore si confermerà su buoni livelli, rileverà l’intero cartellino del difensore sudamericano. Gli osservatori nerazzurri lo hanno scovato quando ancora giocava nella Primavera del Banfield e, dopo averne acquistato il cartellino, lo hanno mandato a giocare in serie C, nella società romagnola.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 12 agosto

a.ceresoli

© riproduzione riservata