Giovedì 22 Ottobre 2009

Tiribocchi ora punta al poker
«Con Doni sempre più intesa»

Ha già impallinato Chievo, Milan e Udinese. E domenica si gioca in casa contro il Parma. Simone Tiribocchi prende la mira: «Non credo di aver mai segnato al Parma e non ho mai segnato per quattro partite consecutive. Magari è il momento giusto».

Ma il bomber nerazzurro resta con i piedi per terra e pensa soprattutto alla squadra: «Mi sto abituando bene, è un momento positivo e fortunato per me, ma so che arriveranno anche i tempi duri. L'importante però è continuare a vincere, non è importante il giocatore che segna. La vittoria ci mancava da troppo, nello spogliatoi abbiamo festeggiato urlando. Sono tre punti fondamentali, soprattutto per il morale. Ora bisogna continuare così, ho fiducia perché siamo un bel gruppo. E l'intesa con Doni migliora di partita in partita».

Con Conte la musica è cambiata, Tiribocchi argomenta: «Abbiamo avuto anche la fortuna di raggranellare subito punti. Quando lavori e fai risultato hai comunque più morale. Le prime partite le avevamo perse giocando a tratti anche bene e così eravamo caduti in depressione, giocavamo con paura. Con il nuovo mister abbiamo patito il cambio di allenamenti, abbiamo faticato molto, ma i risultati si sono visti». Leggi di più su L'Eco di giovedì 22 ottobre.



 

m.sanfilippo

© riproduzione riservata