Venerdì 17 Dicembre 2004

A Novara il big match tra la Foppa e l’Asystel

Grande giornata, quella di oggi, per il 60° Campionato italiano di pallavolo. Alle 16, al PalaSport «Dal Lago» di Novara si gioca uno degli incontri più attesi tra Radio 105 Foppapedretti e Sant’Orsola Asystel Novara (l’incontro sarà trasmesso su RAI3 in diretta e Bergamo TV domenica alle 21.45). Il fischio d’inizio verrà dato dagli arbitri Giorgio Gnani di Ferrara e Omero Satanassi di Ravenna.

La sfida promette grandi emozioni, a cominciare da quelle legate ai ricordi delle emozionanti finali scudetto che hanno consegnato alle rossoblù il sesto tricolore del Volley Bergamo, al termine di una rimonta storica e appassionante.

Per il big match il tecnico Gianni Caprara potrà contare su undici atlete ormai in buone condizioni, dopo aver smaltito i postumi del viaggio di ritorno da Cannes (le rossoblù sono rientrate a Bergamo alle 5 del mattino di mercoledì) e dell’attacco influenzale che aveva colpito buona parte del gruppo. Unica assente sarà Katja Luraschi, che prosegue la convalescenza dopo la frattura del braccio sinistro.

La gara di oggi sarà inoltre l’occasione per una speciale iniziativa: Sant’Orsola Asystel Novara, Radio 105 Foppapedretti Bergamo e la Lega Pallavolo Serie A Femminile giocheranno infatti al fianco di AISLA e di Telethon, la maratona televisiva benefica a favore della ricerca sulle malattie genetiche. Il palazzetto di Novara diverrà il punto di raccolta, grazie ai salvadanai dislocati all’interno, ma sarà anche l’occasione per conoscere la storia di Claudia Cominetti, la prima giocatrice di pallavolo a cui sia stato riscontrato il morbo di Gehrig, o sclerosi laterale amiotrofica, una malattia degenerativa dei muscoli che colpisce in progressione.

(18/12/2004)

acampoleoni

© riproduzione riservata

Tags