Venerdì 29 Dicembre 2006

Agnelli vuole finire l’anno con tre punti per continuare a sperare nella salvezza

L’Agnelli Metalli vuole chiudere l’anno con una vittoria da tre punti per continuare a sperare nella salvezza. Così i ragazzi di Cominetti affrontano la prima giornata di ritorno della A2 maschile, in programma sabato 30 dicembre alle 18 al palasport, dove arriva il Mercatone Uno Pineto, squadra quinta in classifica con quasi il triplo dei punti conquistati dall’Agnelli Metalli, ma già battuta all’andata al quinto set.
I bergamaschi sono il fanalino di coda della graduatoria e la zona salvezza è attualmente ad una distanza da freddo siberiano: -8. Serve quindi una vittoria, per ritrovare il morale e per rientrare nella zona calda della classifica, quella per intenderci, in cui si lotta davvero per la permanenza in A2.
L’Agnelli Metalli non potrà però schierare il suo attaccante più prestigioso, il francese Jacques Yoko, che ha riportato una distorsione alla caviglia nell’ultima partita. Il tecnico promette novità e la più grossa è rappresentata dall’inserimento di Sasa Gadnik, lo schiacciatore opposto di nazionalità serba, recentemente ingaggiato dai dirigenti bergamaschi per cercare di dare una scossa a tutto l’ambiente. Gadnik tesserato a tempo di record, debutterà questa sera con la maglia numero 13 e giocherà in diagonale con l’alzatore Olli. Scontata la coppia di centrali, composta da Finazzi e Burgsthaler, mentre un’altra grossa novità è annunciata nel ruolo di libero, la cui maglia sarà affidata al brasiliano Lafit, che non può essere utilizzato in attacco per il riacutizzarsi della contrattura alla coscia. A lato debutterà come schiacciatore Gelasio, mentre sono in corsa per l’ultimo posto disponibile a lato ben tre giocatori: Alessandro Boroni, Sangalli e addirittura Daolio, che potrebbe essere «riciclato» come schiacciatore.

(29/12/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags