Sabato 24 Maggio 2008

AlbinoLeffe, dopo la buferacon Rimini è l’ora del riscatto

Dopo la bufera scoppiata nei giorni scorsi, ora l’Albinoleffe di Elio Gustinetti pensa solo a giocare e non ha intenzione di mollare la presa, puntando alla promozione diretta. Ci sono ancora due partite per sperare e la voglia di riscatto degli orobici si vedrà già domenica 25 maggio contro il Rimini (appuntamento al Comunale alle 15): «Abbiamo la possibilità di tenere vivo il nostro straordinario cammino fino alla fine - ha commentato Gustinetti -. Anche se veniamo da due partite storte, dovremo affidarci alle grandi motivazioni che abbiamo dentro di noi».  La difesa dei bergamaschi è però in emergenza viste le assenze di Gervasoni e Foglio (squalificati) e l’infortunio di Serafini. «Non cerchiamo scusanti - taglia corto Gustinetti -. È sicuramente un momento particolare per la squadra, ma questo gruppo ha dimostrato sempre di sapersi rialzare con grande carattere». Davanti a Coser, la retroguardia è già delineata con il rientro dal 1’ di Conteh affiancato al centro da Peluso, mentre sugli esterni ci saranno Perico e Garlini. «In difesa sono delle scelte obbligate e spero che Conteh riesca a dare il suo apporto sin da subito - continua il mister -. Vogliamo assolutamente i tre punti, anche se affronteremo un Rimini in grande salute e matematicamente non fuori dai playoff».  A centrocampo l’unico ballottaggio è tra Gori e Madonna sulla destra, ma il primo è favorito per una maglia da titolare. In avanti spazio al tandem Cellini-Ruopolo. «Ci aspettano ora due partite cruciali - conclude capitan Del Prato -: non sono ammessi errori. Dobiamo solo pensare a concentrarci. Il torneo è molto avvincente e tutte le formazioni stanno onorando ogni gara: mi auguro che Mantova e Messina giochino come hanno sempre dimostrato fin d’ora. Tutto è ancora possibile». (24/05/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags