Atalanta, attenta a quei tre Belotti, Baselli e Zappacosta
Andrea Belotti

Atalanta, attenta a quei tre
Belotti, Baselli e Zappacosta

Quella di domenica Torino sarà una partita ricca di spunti interessanti a partire dal bergamasco Belotti e dai due ex Baselli e Zappacosta.

Celebrati a dovere il successo sulla Sampdoria, il sesto posto in classifica e il felice esordio dei baby Bastoni e Melegoni, è già ora di proiettarsi sulla trasferta di domenica 29 gennaio (alle 12,30) a Torino, sponda granata. Una sfida che ha molti spunti interessanti, tra questi la presenza di un bergamasco doc, il bomber Belotti e gli ex figli di Zingonia, Baselli e Zappacosta. Allora iniziamo da chi è al vertice della classifica dei cannonieri del campionato e ormai inamovibile punta nella nazionale azzurra di Ventura che mai ha vestito la maglia neroazzurra. Sarebbe solo un sogno poterlo applaudire in questa Atalanta da sogno in coppia con Petagna, invece sarà di nuovo avversario con tutti i rischi del caso per la porta neroazzurra. Chissà mai che il perdurare del suo digiuno nei confronti dei neroazzurri possa continuare ancora per altri 90 mimuti (recuperi compresi). Da temere anche gli ex Baselli e Zappacosta. Il primo, dopo essere stato lanciato in serie A, sotto la guida dell’allora mister Colantuono, ha proseguito il percorso professionale nella città della Mole confermandosi tra i più qualificati centrocampisti del torneo. Più o meno al pari di Zappacosta che da difensore fluidificante di fascia sa puntualmente garantire al Torino solidità al reparto arretrato e di pari passo una prolifica spinta offensiva. E l’ Atalanta? Presto parlare di formazione e di disposizione tecnico-tattica della squadra anche perché da qui a domenica, il turbolento mercato potrebbe riservare qualche sorpresa di troppo sia in entrata sia in uscita. Conviene, allora, andare sul sicuro sottolineando che un blitz in Piemonte allontanerebbe i granata dalla zona europea. E scusate se è poco!


© RIPRODUZIONE RISERVATA