Atalanta, Borriello e Diamanti per non inciampare a Verona

Atalanta, Borriello e Diamanti
per non inciampare a Verona

Vietato sbagliare. Sul campo del fanalino Hellas Verona, nel turno infrasettimanale di mercoledì 3 febbraio, l’Atalanta è chiamata alla vittoria, quei tre punti che mancano ormai da troppo tempo, dal 6 dicembre in casa con il Palermo, quasi due mesi senza gioia.

Nelle ultime tre partite sono arrivati tre punti che hanno smosso la classifica e avvicinato comunque la squadra verso l’obiettivo salvezza. Si va sul campo dell’ultima della classe, con la squadra stravolta dal calciomercato e contro un avversario che non ha mai vinto: vietato perdere, ma anzi tornare a fare i tre punti, in qualsiasi modo, in attesa di vedere un’Atalanta più stabile. Tocca a mister Reja trovare soluzioni e permettere il veloce inserimento dei nuovi arrivati: accontentiamoci degli ultimi tre punti e di una squadra che pare tornare in ottima forma, come ha confermato il tecnico in sala stampa alla vigilia.

Diamanti

Diamanti

In casa Helllas Verona si tratta di una vera e propria ultima spiaggia, una finale come tutte quelle che aspettano l’ex tecnico, sempre rimpianto, Gigi Del Neri: partiti con l’altro ex, il tecnico Mandorlini, i gialloblù hanno deluso, una squadra che in attacco poteva e può contare su due grandi bomber come Toni e Pazzini.

Luigi Del Neri

Luigi Del Neri

Per fermarli l’Atalanta di Verona alla vigilia è tutta da fare e mai come questa volta il tecnico Reja ha fatto pretattica in sala stampa. C’è il dubbio sul modulo e sugli uomini in campo, dovuti anche agli infortuni della difesa. Out Belliini e Paletta, Toloi è in forse, ma è stato convocato per la trasferta veronese, così come Cigarini: il centrocampista atalantino è reduce da un problema ad una caviglia ed è in forse anche lui. Dal primo minuto vedremo Freuler, con De Roon e probabilmente Migliaccio, mentre Kurtic, diffidato, potrebbe essere risparmiato in vista dell ‘Empoli. In attacco Borriello è favorito sul rientrante Pinilla, mentre Diamanti è pronto per un’altra partita da protagonista, così come Gomez. Potrebbe così rivedersi il 4-3-3 che tante gioie ha dato a questa Atalanta: il modulo sarà la base per il futuro, in attesa di inserire al meglio i nuovi. Dubbi in difesa: i centrali disponibili al 100% sono Masiello e Cherubin, che potrebbero essere affiancati sugli esterni da uno tra Conti e Raimondi a destra e Dramè a sinistra. Contano gli uomini, ma alla fine conterà solo il risultato, da ottenere contro una diretta concorrente bisognosa come non mai della prima vittoria in campionato.

Probabili formazioni

Verona (4-4-2): 95 Gollini; 3 Pisano, 18 Moras, 5 Helander, 6 Albertazzi; 13 Wszolek,8 Marrone, 23 Ionita, 27 Rebic; 11 Pazzini, 9 Toni. A disp.: 37 Coppola, 4 Samir, 22 Bianchetti, 12 Gilberto, 2 Romulo, 14 Furman, 28 Emanuelson, 18 Greco, 7 Jankovic, 15 Siligardi, 93 Fares, 21 Gomez. All.: Delneri

Atalanta (4-3-3):57 Sportiello; 24 Conti, 5 Masiello, 33 Cherubin, 93 Dramè; 11 Freuler, 15 De Roon, 8 Migliaccio; 23 Diamanti, 22 Borriello, 10 Gomez. A disp.:30 Bassi, 55 Djimsiti, 28 Brivio, 3 Toloi, 7 D’Alessandro, 27 Kurtic, 13 Gakpe’¸ 21 Cigarini, 4 Gagliardini, 77 Raimondi, 45 Monachello,51 Pinilla. All.: Reja

Arbitro: Di Bello di Brindisi


© RIPRODUZIONE RISERVATA