Mercoledì 05 Gennaio 2005

Atalanta contro la Fiorentina: non è ammesso sbagliare

L’Atalanta non ha più chance. Ora deve cercare disperatamente gol e punti. Alternative, infatti, non ne esistono, se non una discesa a rotta di collo in B. Con la partita di domani contro la Fiorentina (ore 15 allo stadio Comunale), si avrà anche il vero battesimo bergamasco di Delio Rossi. Dopo aver analizzato i giocatori a disposizione, domani si vedrà anche come il nuovo mister li fa muovere in campo. Tutte le «vecchie leve», ma anche Migliaccio, l’unico nome nuovo dopo giorni di rovente calciomercato che però, al momento, ha portato in campo solo lui di nuovo. Niente rivoluzioni, quindi, e si riparte dai gioielli di Zingonia, il trio Montolivo-Lazzari-Pazzini, che per la prima volta saranno all’opera dal primo minuto. Fantasia (Montolivo), rapidità (Lazzari) e pepe (Pazzini) sono gli ingredienti che Rossi metterà subito assieme per provare a una viola zoppicante senza Nakata, Joergensen, Dainelli, Delli Carri. Torna anche Albertini dopo quasi due mesi e ci sarà anche Natali dopo essere stato tenuto precauzionalmente a riposo per via di un leggero risentimento a una caviglia. Per il resto, la formazione è confermata. Con la speranza che Taibi, questa volta, faccia pochi straordinari e si rilassi, dalla sua porta, a guardare i suoi compagni in attacco.

(05/01/2005)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags