Atalanta Store,tutti in coda per Berisha  «Non dobbiamo metterci limiti» -Video

Atalanta Store,tutti in coda per Berisha
«Non dobbiamo metterci limiti» -Video

Folla di tifosi soprattutto «mini» per Etrit Berisha all’Atalanta Store. «Non dobbiamo metterci limiti, dobbiamo solo continuare a giocare come sappiamo». Guarda tutta la video-intervista.

Folla delle grandi occasioni allo store cittadino dell’Atalanta. A firmare autografi e scattare foto con i numerosi tifosi di ogni età, soprattutto bambini, è il portiere nerazzurro Etrit Berisha, albanese classe 1989. Folla, entusiasmo e questo lungo sogno nerazzurro non ancora arrivato alla fatidica sveglia che sta contagiando il mondo del calcio che conta. «Stiamo andando bene, è uno spettacolo -ha affermato il numero uno atalantino-, ma dobbiamo stare attenti perchè è troppo presto per pensare a quello che di buono abbiamo fatto fino adesso; dobbiamo continuare su questa strada e non accontentarci. Siamo un gruppo compatto e lo stiamo dimostrando: quello che abbiamo fatto rimane scritto, noi non ci pensiamo più e guardiamo sempre alla prossima».

Quali orizzonti, quali sogni, quali obiettivi per una squadra che sta stupendo tutta Europa, subendo anche pochissimi gol con il portiere della Nazionale albanese tra i pali. «Non dobbiamo metterci limiti, la squadra è cambiata nel giro di due mesi e dobbiamo solo continuare a giocare come sappiamo. A Bologna dobbiamo dimostrare di essere forti come abbiamo fatto fino adesso. E’ normale puntare a subire sempre meno gol, questo è merito però di tutta la squadra che attacca e difende con tutto l’organico. I pochi gol subiti hanno portato i punti: per sognare qualcosa di buono in primis deve esserci una buona fase difensiva. L’Atalanta e i suoi tifosi si preparano ad invadere Bologna in massa, sperando di tornare vincitori come successe con mister Colantuono nelle 6 vittorie consecutive della sua gestione. «Le prossime due partite sono decisive per capire quale sarà il nostro destino. Non voglio mettere pressione sulla squadra, vogliamo essere tranquilli, vedremo partita dopo partita. Qua la città è bella e i tifosi mi stanno emozionando: l’ultima partita è stata una cosa fantastica, ma anche quando giro in centro trovo tanti tifosi che mi fermano».

Mamme e bambini in coda per incontrare Berisha

Mamme e bambini in coda per incontrare Berisha

Dal punto di vista personale Berisha si è conquistato il posto da titolare a suon di parate, andando a modificare le gerarchie tra i pali nerazzurri. Per il match di Bologna c’è però qualche dubbio sul portiere atalantino, alle prese con un leggero problema ad un ginocchio. «Con Sportiello abbiamo un ottimo rapporto, le scelte le fa il mister e le dobbiamo rispettare, ho avuto l’opportunità che volevo giocarmi al meglio per me e per la squadra. Così va il calcio, in due settimane può sempre cambiare tutto. Mi aspettavo di fare un gran campionato, mi sono preparato bene e sono venuto qua con tanta voglia di dimostrare il mio valore, ma è ancora più importante quello che sta dimostrando la squadra. Contro la Roma ho fatto un movimento strano e stiamo valutando come sta reagendo il ginocchio, adesso ho una visita e poi vediamo come andranno le cose: sono migliorato e al massimo sarà una cosa breve»


© RIPRODUZIONE RISERVATA