Giovedì 03 Ottobre 2002

Atalanta, un guaio al giornoSi ferma anche Damiano Zenoni

Ogni giorno una brutta notizia. L’Atalanta che si avvicina al suo primo posticipo tv della stagione (domenica sera alle 20,30 al Comunale arriva la Lazio) è sempre più alle prese con bende e cerotti.
Se il martedì aveva portato come fastidiosa dote la squalifica di Doni e l’infortunio di Berretta, il mercoledì ha regalato a Vavassori un altro doppio mal di testa. Inacio Pià ha rimediato una lieve distorsione alla caviglia sinistra e durante la partitella del pomeriggio a campo ridotto si è fatto male anche Damiano Zenoni. La prima diagnosi del medico sociale Valter Polini è stata prudente, ma già piuttosto indicativa: il gemello è alle prese con un affaticamento all’adduttore della coscia destra. Le sue condizioni verranno valutate meglio oggi pomeriggio, ma il dottor Polini ha detto di considerare il centrocampista «in dubbio per domenica». Un problema muscolare simile lo ha avvertito, durante la stessa partitella, anche l’attaccante Apostolos Liolidis, e il greco è uscito subito dal campo per motivi precauzionali.
Se Zenoni è in dubbio, si fanno addirittura flebili le possibilità di vedere al suo posto contro la Lazio un altro centrocampista di quelli importanti, se non determinanti: Daniele Berretta. Il giocatore romano durante la partita di domenica scorsa a Udine si è procurato una distorsione al ginocchio destro. La risonanza magnetica a cui è stato sottoposto ha escluso, per fortuna, l’interessamento dei legamenti, ma è molto improbabile che il giocatore possa essere recuperato in tempo per il match con la Lazio. Ed è da considerarsi inutilizzabile anche il difensore brasiliano Gleison Santos, che ha un risentimento muscolare alla parte posteriore della coscia sinistra.
Ci sono invece buone possibilità di recupero per Inacio Pià, che ieri si è dedicato a terapie e palestra: i guai alla caviglia sinistra sono di lieve entità. Si è allenato regolarmente anche Massimo Carrera, il cui recupero è da ritenersi ormai a buon punto. Non ci sono però indicazioni sul suo possibile utilizzo. Ovviamente sono sempre da considerare non disponibili Carmine Gautieri (lesione muscolare al grande adduttore sinistro), Gianpaolo Bellini (distorsione tibio-tarsica alla caviglia sinistra) e Gianni Comandini (reduce dall’operazione ai legamenti del ginocchio destro).
DA L’ECO DI BERGAMO DEL 03/10/2002

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags