Domenica 15 Giugno 2008

Atletica, Juarez superstar

L’avevamo prevista la pioggia di medaglie nella seconda giornata degli italiani junior e promesse di Torino, ma non per questo quanto accaduto sabato 14 giugno su pista e pedane può limare il sapore di ennesima impresa dell’atletica bergamasca. E non è finita, perché pure domenica 15 giugno in chiusura potranno arrivare ulteriori medaglie. I nostri atleti proseguono a getto continuo a regalarci prestazioni di primissimo piano. Vediamo quindi in dettaglio la giornata di ieri. La palma di migliore va attribuita a Ismael Juarez, che ha vinto la finale dei 400 promesse col personale di 46"97, tempo che lo proietta nel ghota della specialità italiana, tanto è vero che verrà convocato nella 4x400 per la Coppa Europa. Un ragazzo accolto implume anni fa al Francesco Putti dall’Atletica Bergamo 59 ed oggi pronto per la Nazionale A. Subito dopo Marta Milani che, sempre sul giro di pista, ha vinto a mani basse in 54"08, ma ormai è seconda (spesso prima) in Italia e non è detto che ad agosto se ne vada in Cina con la 4x400 dove è titolare fissa. Grande emozione ha poi suscitato l’oro di Tatiane Carne nell’asta junior col personale di 3,80, alla sua prima grande vittoria in campo nazionale e che fa ben sperare in futuro. Conferma piena invece per la 4x100 junior dell’Atletica Bergamo 59 Creberg, dato che ha vinto senza soffrire in 42"80 col quartetto Mattia Ferrari, Zangari, Zenoni e Daminelli.A proposito di staffette Eleonora Sirtoli ha contribuito non poco all’oro promesse dell’Italgest, Dorino Sirtoli e Trionfo all’argento di Pavia e Mara Angioletti a quello junior dell’Italgest. Tutto bergamasco ed inatteso invece l’argento della 4x100 promesse dei ragazzi di Dante Acerbis: bravissimi infatti Trimboli, Breda, J. Acerbis e Molon a chiudere in 42"80. Probante inoltre il bronzo di Marco Vistalli nei 400 promesse in 47"61, a conferma dei suoi grandi progressi. A seguire poi una serie di finalisti quali Andrea Daminelli nei 400 jr (49"12), Michele Oberti negli 800 pr. (1’53"34) e Marta Ferrari col personale di 2’15"19: tutti e tre quinti, ai quali si aggiungono più staccati Coria, Pedone, L. Acerbis, Davide Sirtoli, Bona, Buttafuoco. Inoltre, venerdì, Mattia Gabbiadini con 55,50 nel martello jr ha migliorato il suo personale.(15/06/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags