Basket: Remer, ingaggiato Sollazzo «No comment» su Comark e Scafati

Basket: Remer, ingaggiato Sollazzo
«No comment» su Comark e Scafati

Si va verso il confezionamento della Remer edizione 2016-2017, trasferita in maniera discutibile dalla Federbasket dal girone est a quello ovest di serie A2.

Sono giorni intensi per il general manager Euclide Insogna, in continuo contatto con il confermatissimo coach Adriano Vertemati. Per adesso in organico i blindati Marino, Rossi, Sorokas e il nuovo arrivato Marini. Mancano all’appello i sostituti di Kyzlink, Turel, Chillo e quelli di un paio di baby. Quanto allo straniero, è stato ingaggiato nelle ultime ore l’italo americano, Adam Sollazzo, guardia-ala di notevole spessore con alle spalle fior di campionati anche nella stessa A2.

Insogna, preferisce, però fare orecchie da mercante sul mercato interno «Siamo in contatto con alcuni club per portare a Treviglio altri due giocatori di provata esperienza. Completeremo, poi, il nuovo roster con 2-3 baby, come da rigorosa tradizione dalle nostre parti». Dalle parole del factotum trevigliese c’è da aspettarsi da un istante all’altro, dunque, l’annuncio ufficiale dell’ingaggio di più atleti. Su Sollazzo, sempre Insogna, precisa «È da un po’ che lo stiamo corteggiando. Si tratta di una pedina importante che sa destreggiarsi al meglio su più fronti».

Sulla vicenda Comark-Scafati, invece, Insogna (ventiseiesimo anno consecutivo nel club del presidente Gianfranco Testa, record dei record!) ha preferito evitare considerazione. Lo comprendiamo vista la particolare elogiabile diplomazia del personaggio. Conoscendolo bene riteniamo che in cuor suo avrebbe accolto l’accesso in A2 della formazione cittadina evidenziandone, per prima cosa, gli aspetti propagandistici per l’intero movimento baskettaro orobico. O sbagliamo l’interpretazione?

Arturo Zambaldo


© RIPRODUZIONE RISERVATA