Giovedì 03 Giugno 2004

Begnini acquista il Monza Calcio

Giovanbattista Begnini, 58 anni, imprenditore edile bergamasco e vicepresidente dell’Atalanta, è il nuovo proprietario del Monza Calcio. Begnini ha firmato poco dopo le 13, al tribunale fallimentare di Monza, l’acquisto della società calcistica biancorossa, dichiarata fallita lo scorso 18 marzo. Il prezzo è stato quello di 800 mila euro fissato come base d’asta, visto che non sono state presentate altre offerte. Il prossimo 21 giugno il neo proprietario dovrà presentare una fideiussione bancaria come garanzia.

«Prometto che lavoreremo con serietà, che nel calcio è più importante dei soldi. Non sempre chi spende tanto ottiene buoni risultati e gli esempi non mancano», ha detto il neo proprietario della società brianzola. Sollecitato dai tifosi, Begnini non si è sbilanciato in previsioni sui tempi del ritorno del Monza in serie B, che pure rimane l’obiettivo da raggiungere. Ha pure smentito che la compagine briantea diventerà un’Atalanta-bis: «Se nell’ Atalanta emergeranno giocatori interessanti sarò ben contento di portarli a Monza - ha dichiarato - ma la squadra non sarà una succursale».

Begnini ha scelto per la nuova compagine societaria due professionisti monzesi, Felice Pioltelli e Sergio Rossi mentre a uno dei due figli, Mirco o Gianguido potrebbe toccare la carica di presidente.

(03/06/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags