Sabato 09 Agosto 2008

Bergamaschi trionfa a CopenhagenSuccessi per Geerts e Brizzolari a Cornate

Trionfo azzurro nel Danish International Youth Championship, il torneo giovanile disputato allo Smorum Golfklub di Copenhagen, in Danimarca con i successi di Filippo Bergamaschi azzurro di punta della Nazionale Juniores di golf e giocatore al Circolo di Cornate d’Adda. Nel torneo maschile Bergamaschi (205 - 72 66 67), diciassettenne che difende i colori del GC Villa Paradiso, ha recuperato nel giro finale con un ottimo 67 i due colpi che lo separavano dal danese Erik Steffensen (205 - 69 67 69), tesserato per il circolo ospitante, e poi lo ha battuto dopo cinque estenuanti buche di spareggio. A due colpi si sono classificati l’altro danese Rasmus Tagesen e il tedesco Martin Keskari. Al 24° posto con 225 Luca Baraldini (76 70 79) e al 26° con 226 Mattia Miloro (78 71 77). Sullo splendido percorso del Circolo Golf Villa Paradiso, a Cornate d’Adda, Philip Geerts (Parco di Roma) e Chiara Brizzolari, nella foto sotto, hanno invece vinto rispettivamente il Campionato Nazionale Cadetti/Trofeo Giovanni Alberto Agnelli e il tricolore Cadette, tornei riservati ai giovani nati dal 1° gennaio 1992. Vi hanno preso parte 144 giocatori, il massimo consentito dal regolamento, con 96 ragazzi e 48 ragazze, provenienti dai migliori Circoli di Golf Italiani.La difficoltà del percorso, sempre in perfetto ordine grazie alle cure del Greenkeeper Deiana Michele, l’ottima organizzazione messa in capo dal Direttore Emanuele Mariotti ha premiato anche quest’anno il Circolo di Cornate d’Adda, scelto dalla Federazione Italiana, nonostante l’agguerrita concorrenza di altri circoli. Nella finale maschile Geerts ha affrontato un altro elemento di un circolo romano, Gabriele Padovano dell’Arco di Costantino. Il portacolori del Parco di Roma ha subito preso in mano le redini dell’incontro e si è portato avanti di 3 up alla nona buca, vantaggio che poi ha gestito con tranquillità chiudendo il match alla buca 16 (3/2). Geerts è nato a Nairobi nel 1993 e fa parte del club dei giovani del Parco di Roma che si sono fatti veramente onore in questi campionati con quattro giocatori negli ottavi di finale. Geerts è allenato dal maestro Filippo Del Piano, e si dedica al golf con continuità e meticolosità. Ha un fratello maggiore, Nicolas, che gioca altrettanto bene. Geerts si è classificato al 18° posto con 158 (82 76) nella qualificazione medal vinta da Luca Prampolini (Modena) con 148 colpi (75 73), davanti a Giulio Castagnara (Lignano) con 151 (77 74), a Niccolò Marsala (Le Rovedine) e Padovano con 154 e a Filippo Taboni (Franciacorta), Gian Marco Libardi e Richard Broadhurts (Gardagolf) con 155. Per arrivare in finale Geerts, al primo titolo individuale, ha superato nell’ordine Michele Buonincontri (4/3), Giulio Castagnara (2/1), Alessandro Catto (2/1) e Gian Marco Libardi (2/1). Quanto a Padovano, ha avuto ragione di Federico Zucchetti (2 up), Tomaso Zannin (3/1), Edoardo Torrieri (alla 19ª) e di Guido Dania (7/6) in semifinale, gli ultimi due del Parco di Roma. Diversi i bergamaschi in gara : Ripamonti Federico (Golf Bergamo) qualificatosi al taglio si è poi classificato 22°, Bossi Giorgio ( Circolo La Rossera), Rota Paolo (Golf Bergamo). Nel campionato femminile Chiara Brizzolari, al secondo titolo cadette, ha dominato sin dalla qualificazione su 36 buche medal, vinta con 147 colpi (74 73) precedendo Laura Sedda (Vicenza) con 153 (79 74), Francesca Perini (Bologna) con 154, Silvia Lucchetta (Asolo) e Maria Paola Fiorio (Pevero) con 158. Nei match play ha avuto due incontri complicati con Matilde Trocci (2 up) e con Anna Antoniutti (2/1), poi ha piegato nettamente Claudia Perillo (4/3), ha travolto Paola Cappelli (8/7) e in finale ha sconfitto seccamente Vittoria Gatti (5/3) di Torino, 18ª in qualifica con 169 (86 83). Dopo sette buche la rapallina si è portata sul 4 up, ma c’è stata un bella replica della Gatti che ha vinto due buche. La Brizzolari allora ha ripreso a macinare gioco ed è tornata nuovamente 4 up alla 12. La torinese ha accorciato le distanze alla 13, ma la ligure ha vinto la 14 e ha chiuso il conto con un birdie alla 15. Per la Brizzolari, classe 1992, è il quinto titolo individuale dopo quelli baby (2004), pulcine (2004-2005) e appunto cadette (2006). (09/08/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags