Canto Ultra Trial, due itinerari L’appuntamento è il 29 giugno

Canto Ultra Trial, due itinerari
L’appuntamento è il 29 giugno

La denominazione tradisce la collocazione geografica. Ma Sotto il Monte è nome incompleto che nasconde (o è implicito?) la parola «dei frati». Perché quel monte – il Canto – era un tempo assai lontano il «monte dei frati», luogo di cenobi e rifugi di eremiti, da Pontida a Fontanella per ridiscendere alla Botta.

Quel monte è ora disegnata da un reticolo di tracciati, sentieri Cai, itinerari escursionistici, cammini dedicati a San Giovanni XXIII. Ora il monte e i suoi sentieri diventano palcoscenico naturale di altri tracciati grazie alla passione per l’outdoor di un gruppo di amici, che hanno costituito Cut, acronimo di Canto Ultra Trail, mettendo in cantiere due gare su percorsi di 65 km (per atleti preparati e coraggiosi) e 30 km, che permetteranno di conoscere la bellezza del monte Canto, luoghi giovannei e leonardeschi nel 500° anniversario della morte del genio vinciano.

Il primo itinerario - Ultra Trail di circa 65 km assai impegnativi - parte da Calusco d’Adda e si spinge verso il Canto, passando per la scaletta di assistenza alla cava (800 gradini spacca-gambe), fino al Monte Linzone a 1392 mt. Poi ci si dirige verso i ripetitori di Valcava, si arriva al Monte Tesoro (1432m), punto panoramico sui laghi della Brianza e sulle cime circostanti, che divide la Val san Martino dalla Valle Imagna (culla dei Roncalli) e quindi le province di Lecco e Bergamo. Dopo pochi km di discesa si giunge al laghetto del Pertùs, si passa verso Colle di Sogno, si risale al comune di Valcava e ci si dirige per la discesa più lunga della gara, verso la frazione di Opreno e attraversando la Val San Martino, a Celana. Da qui si imbocca il sentiero di Papa Giovanni XXIII. Arrivati a Pontida attraverso un sottopasso si riattraversa il Monte Canto per percorrere gli ultimi 15 km della gara in direzione di Villa d’Adda (traghetto di Leonardo) per imboccare un sentiero boschivo che riporterà a Calusco.

Shortcut è invece un Trail a coppie di circa 30km che attraversa il Monte Canto per tutta la sua lunghezza. Partendo da Calusco d’Adda, si raggiunge l’Abbazia di Fontanella e in un susseguirsi di saliscendi si arriva in vetta al Monte Falò, per poi scendere verso il Santuario della Madonna del Castello di Ambivere. Da lì si arriva alla cima del Monte Canto, passando attraverso i vigneti dell’agriturismo Cavrìl, fino alla chiesetta di Santa Barbara. Correndo in direzione ovest si raggiunge Tassodine, il traghetto di Leonardo da Vinci e l’arrivo attraverso un sentiero boschivo.

Le due gare di Canto Ultra Trail si svolgeranno sabato 29 giugno 2019, ma le iscrizioni – online sul sito www. cantoultratrail.it - sono già aperte e chiuderanno il 22 giugno 2019. Verranno chiuse al raggiungimento di 600 atleti iscritti totali così suddivisi: 300 sulla Cut e 150 coppie sulla Shortcut.


© RIPRODUZIONE RISERVATA