Caso Atalanta-Livorno: si aspetta la sentenza

Caso Atalanta-Livorno: si aspetta la sentenza

L’attesa adesso si fa spasmodica. Da un momento all’altro potrebbe arrivare la sentenza di primo grado sulla presunta combine tra Atalanta e Livorno per le due partite della scorsa stagione. Sentenza che per la verità era data per certa già nella giornata del processo, quando invece, dopo la requisitoria di Palazzi e le arringhe delle difese il presidente Sergio Artico ha annunciato l’inizio della camera di consiglio e, contemporaneamente, che la pubblicazione della sentenza non sarebbe arrivata prima di lunedì. Dunque non è certo che la sentenza arrivi oggi, anche se è prevedibile che i componenti della Commissione Disciplinare siano rientrati a Roma già nella serata di ieri, e che dunque la camera di consiglio possa riprendere nelle prime ore della mattinata di oggi. Essendo la sentenza di un caso complicato, ma non certo quella di un maxiprocesso, è dunque prevedibile che entro la giornata di oggi la sentenza sia pubblicata.Ricordiamo che il procuratore Stefano Palazzi nel formulare le richieste di condanna ha usato la mano pesante: sei punti di penalizzazione all’Atalanta, tre anni e un mese di squalifica a Gianpaolo Bellini, capitano dei nerazzurri all’epoca dei fatti contestati. Sei punti e stessa squalifica anche per il Livorno (più 100 mila euro di multa alla società) e il capitano Balleri, più le squalifiche più lievi per Grandoni e i gemelli Filippini.La strategia difensiva dell’Atalanta ha mirato a smontare la tesi della combine, sottolineando anche come il Livorno sarebbe retrocesso anche se avesse pareggiato a Bergamo. Pareggio che sarebbe stato proprio oggetto dell’accordo tra i due capitani. Dopo la sentenza di primo grado sarà ammesso ricorso alla Caf, per il giudizio definitivo.(21/07/2008)

© RIPRODUZIONE RISERVATA