Mercoledì 29 Settembre 2004

Champions: 3-1 per le milanesi Inter e Milan a punteggio pieno

Un’Inter come non si vedeva da tempo si è imposta con un netto 3-1 (reti di Martins, Adriano, Stankovic e baseggio) sui belgi dell’Anderlecht nella seconda giornata di Champions League. La squadra di Mancini ha dominato la partita dal primo all’ultimo minuto, concedendo pochissimi spazi ai propri avversari che hanno trovato il gol della bandiera solo al 93’. La coppia d’attacco Adriano-Martins, schierata dall’inizio della partita, si è trovata a meraviglia: la potenza del brasiliano e la velocità del nigeriano hanno fatto letteralmente impazzire la difesa dell’Anderlecht. Grazie a questa vittoria l’Inter si porta in testa al proprio girone a punteggio pieno.

Anderlecht-Inter 1-3

Reti: nel pt 9’ Martins; nel st 6’ Adriano, 10’ Stankovic, 48’ Baseggio

Anderlecht (4-3-3): Peersman, Vanden Borre, Kompany, Traoré, Deschacht, Hasi (19’ st Baseggio), Zetterberg, Wilhelmsson, Mpenza, Aruna Dindane, Jestrovic (26’ st Iachtchouck). (Zitka, De Boeck, Junior, Vanderhaeghe, Lovré). All. Broos .

Inter (4-3-1-2): Toldo, Zé Maria, Burdisso, Cordoba, Favalli (7’ st J.Zanetti), Cambiasso, Veron, Stankovic (24’ st Davids), Emre, Adriano (22’ st Cruz), Martins (Fontana, Materazzi, Van Der Meyde, Recoba). All. Mancini.

Arbitro: Vassaras (Grecia) 6.5.

Note: Angoli 8-5 per l’Anderlecht. Recupero: 1’ e 3’. Ammoniti: Traoré, Hasi, Veron e Martins per gioco falloso. Spettatori: 26 mila.

Classifica girone G: Inter 6, Valencia 3, Werder Brema 3, Anderlecht 0.A sorridere, però, non è soltanto la Milano nerazzurra. Il Milan, dopo un finale di gara palpitante, è riuscito ad avere la meglio sugli scozzesi del Celtic Glasgow e Sheva può così festeggiare nei migliore dei modi il suo 28° compleanno. I rossoneri vanno subito in vantaggio dopo 8 minuti con un gol dell’ucraino e sono padroni del campo per tutto il primo tempo. Nella ripresa però la concentrazione cala e i ragazzi di Ancelotti subiscono il gol del pareggio del Celtic. A questo punto il Milan torna a giocare e un gol di rapina di Inzaghi, entrato al posto di Tomasson, e una punizione di Pirlo regalano tre punti fondamentali ai rossoneri.

Milan-Celtic Glasgow 3-1

Reti: nel pt 8’ Shevchenko. Nel st 29’ Varga, 44’ Inzaghi, 45’ Pirlo

Milan (4-4-2): Dida, Cafu, Nesta, Maldini, Pancaro, Gattuso (41’ st Rui Costa), Pirlo, Kakà, Seedorf (31’ st Ambrosini), Shevchenko, Tomasson (31’ Inzaghi). (Fiori, Kaladze, Costacurta, Crespo). All: Carlo Ancelotti.

Celtic (4-4-2): Marshall, Agathe, Varga, Balde, Valgaeren, Petrov, Lennon, Sutton, Thompson (14’ st Juninho), Hartson (41’ st Sylla), Camara. (Douglas, Lambert, Laursen, Wallace, McGeady). All: Martin O’Neill.

Arbitro: Gilles Veissiere (Fra).

Note: Angoli 8-4 per il Milan. Recupero: 1’ e 3’. Ammonito: Sutton per gioco falloso. Spettatori: 68.000.

Classifica girone F: Barcellona 6, Milan 6. Celtic Glasgow 0, Shaktar D. 0

(29/09/2004)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags