«Clusone seconda casa dell’Atalanta Da qui parte il sogno per la Champions»
La presentazione del ritiro dell’Atalanta a Clusone (Foto by Foto Magni e video Masper)

«Clusone seconda casa dell’Atalanta
Da qui parte il sogno per la Champions»

Il presidente Antonio Percassi e il sindaco di Clusone Paolo Olini alla presentazione del ritiro nerazzurro dell’11 luglio. Foto e video dei nuovi impianti.

Due settimane di preparazione precampionato tra campo e nuova struttura polifunzionale, nel paese di nascita del presidente, ma anche iniziative per i tifosi, concerti, minimarce (38a «Berto il Castoro», spostata da Selvino) e percorsi guidati tra le bellezze storiche di un centro strategico della Valseriana. Clusone e l’Atalanta saranno insieme dal 12 al 25 luglio prossimi e insieme hanno presentato ufficialmente il ritiro.

«Questa ormai è la seconda casa dell’Atalanta. L’unica cosa che mancherebbe è un albergo, ma è una struttura per cui devo fare gli applausi all’amministrazione comunale – afferma il presidente nerazzurro Antonio Percassi, insignito della cittadinanza onoraria dal suo Comune d’origine il 31 maggio scorso –. Per me Clusone è la città più bella del mondo: si allenerà qui anche la Primavera in estate. L’accordo è di due anni, ma fosse per me sarebbe minimo di dieci».

A fare gli onori di casa, nella nuova palestra-palasport, il sindaco Paolo Olini: «Parte da qui un viaggio fantastico per squadra e tifosi, speriamo di sentire la musica della Champions (usata per introdurre la conferenza stampa di presentazione del ritiro, ndr) anche allo stadio di Bergamo – osserva –. Alla qualificazione alla Champions io ci credevo, me la aspettavo: un sogno che continua. Giovedì sera dalle 19 partiamo con l’evento “Aspettando l’Atalanta” in viale Gusmini: sfilerà il pullman della società. Lunedì 15 in piazza dell’Orologio alle 20.30 il direttore operativo Roberto Spagnolo ci parlerà dello stadio, ogni sera nel centro del paese ci sarà un giocatore dell’Atalanta».

Da sinistra: Spagnolo, Percassi, Olini e Zanforlin

Da sinistra: Spagnolo, Percassi, Olini e Zanforlin
(Foto by Paolo Magni)

Antonio Percassi a Clusone

Antonio Percassi a Clusone
(Foto by Paolo Magni)

«Per noi la Champions è come andare a scuola». Il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, commenta così la stagione alle porte e anche la visita di due giorni allo stadio di Bergamo in ristrutturazione dei cinque delegati Uefa tra mercoledì e giovedì. «Ci hanno proprio insegnato in dettaglio cosa serve per adeguare l’impianto alla Champions - ha osservato -. Stiamo imparando a muoverci e a vivere in una competizione inedita, alle porte c’è una stagione storica per un club come il nostro.

E la cosa più bella è che ormai non abbiamo nemmeno bisogno di presentarci: non siamo visti come una provinciale, ma come una realtà». Una battuta anche sul calciomercato: «Muriel è stato un acquisito straordinario e ce lo dicono tutti, appena presentatasi l’occasione ho pregato mio figlio Luca (amministratore delegato, ndr) di non farsela sfuggire e chiuderla subito - chiude Percassi -. Pasalic, invece, ha voluto rimanere e col Chelsea, con cui siamo in ottimi rapporti, abbiamo trovato senza problemi l’accordo per il rinnovo del prestito. I migliori, Zapata in testa, restano all’Atalanta. E vorrei rimanesse anche Mancini, che in ogni caso sarebbe rimpiazzato adeguatamente. La differenza con qualche anno fa è che adesso, dovendo scegliere tra due squadre, i giocatori scelgono noi perché siamo in Champions».

Pronti anche la struttura polivalente, il palazzetto che ospiterà la palestra della squadra nerazzurra e il terreno di gioco in sintetico perché l’Atalanta possa dividersi e sfruttare contemporaneamente due campi, quello principale a undici e quello in sintetico, più corto. Per completare l’opera manca solo un hotel attiguo: alle spalle della collinetta dove si radunano i tifosi «portoghesi» dietro una delle due porte del campo di Clusone, c’è una gru. È l’area del complesso per il quale il consiglio comunale di Clusone dieci anni fa diede via libera all’ipotesi di costruzione di un albergo. I progetti non mancano, Percassi ci starebbe pensando. Intanto, la squadra pernotterà al Grand Hotel di Castione della Presolana.

Con la solita riservatezza stanno nascendo anche altre iniziative: al SelzCafè si sono inventati il «Ciciolo 1907», il ghiacciolo in dialetto bergamasco, rigorosamente di colore nerazzurro. A proposito di tifoseria, oltre al concerto del Vava del 16 luglio, ecco la «reunion» dei Club Amici dell’Atalanta di lunedì 22 preceduta il 13 dall’inaugurazione della nuova sezione di Clusone, mentre la mattina di domenica 21 si terrà la Minimarcia Nerazzurra dedicata a famiglie e bambini: Berto il Castoro e la macchina organizzativa di Angelo Bertocchi lasciano Selvino per trasferirsi in un altro altipiano, quello clusonese.

In occasione della presentazione della preparazione precampionato a Clusone, l’Atalanta ha reso noto l’aggiornamento del programma del ritiro. In particolare, anticipata la seconda amichevole da sabato 20 a giovedì 18 luglio, mentre ne è stata aggiunta una quarta a due giorni dal termine della permanenza in Valseriana.

L’11 luglio ritrovo al Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia con arrivo in serata all’Hotel Presolana di Lantana di Dorga (Castione della Presolana), compresa la passerella del pullman coi giocatori in viale Gusmini a Clusone. Dal 12 al 25, preparazione al centro sportivo di Clusone, con doppia seduta giornaliera alle 9.30 (porte chiuse al mattino) e alle 17 più quattro test sempre alle 17: domenica 14 luglio contro la Rappresentativa Città di Clusone, giovedì 18 il Trofeo Fra.Mar. col Brusaporto neopromosso in serie D, domenica 21 contro il Renate (serie C) e martedì 23 (ancora da confermare) con la Pergolettese (C).

Nel Regno Unito, invece, la seconda fase: trasferimento il 26 e tre amichevoli, sabato 27 alle 15 (le 16 in Italia) a Swansea contro la locale squadra di Championship e, stabilito dal 28 il quartier generale a Colchester, a Norwich (neopromosso in Premier League) martedì 30 (19.30 ora locale, 20.30 in Italia) chiudendo a Leicester giovedì 2 agosto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA