Venerdì 29 Aprile 2005

Col catamarano a 256 km/h Cappellini record del mondo

Nello specchio d’acqua davanti a Villa Surre a Sarnico, di proprietà della Tamoil, il campione comasco di motonautica Guido Cappellini è tornato a essere l’uomo più veloce del mondo: col suo catamarano ha raggiunto infatti sul lago d’Iseo la straordinaria velocità di 256,2 chilometri orari. Nel 2002 era stato l’inglese Alan Marshall a togliergli il primato, toccando i 234,8 chilometri orari, ma ora Cappellini è tornato nel Guinness dei primati, aggiudicandosi il titolo di pilota italiano più veloce nella storia della motonautica.

Cappellini si è ripreso ciò che gli apparteneva e nel giro di un quarto d’ora ha «raddoppiato» il record del mondo: alle 13.05 circa ha «tagliato» la velocità media di 240,8 chilometri orari, e verso le 13.20, dopo una sosta tecnica per registrare la carburazione, è ripartito e al quarto tentativo ha superato se stesso, stabilendo il nuovo eccezionale record del mondo di 256,2 chilometri orari, con una velocità massima di punta superiore al muro dei 260 chilometri orari. I record sono stati certificati dalla Federazione italiana cronometristi con due postazioni al punto di partenza e al punto di arrivo del chilometro di «tracciato».

Il tracciato dei record era costituito da un «rettilineo» sul lago di circa un chilometro, da percorrere due volte: la performance calcolata considerando la velocità media del passaggio di andata e la velocità media del passaggio di ritorno ha decretato il dato ufficiale di misurazione.

Da diciannove anni in Formula Uno e detentore di otto titoli mondiali, il comasco Cappellini è diventato, quindi, il pilota italiano di motonautica più veloce nella storia.

(29/04/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags