Comark che delusione, niente A2 Napoli ha la meglio: 64-59
Inutili i 13 punti di Berti: Napoli ha battuto la Comark

Comark che delusione, niente A2
Napoli ha la meglio: 64-59

Dopo la sconfitta con Montegranaro sabato, è arrivato il bis contro i partenopei.

Niente A2 per la Comark Bergamo: nella partita decisiva contro la Generazione Vincente Cuore Napoli i bergamaschi di Cece Ciocca hanno perso 64-59. I campani salgono così in serie A2 insieme a Montegranaro ed Orzinuovi che avevavo già vinto le sfide di sabato nella finale four di Montecatini: i marchigiani contro la Comark (74-64) e i bresciani contro Napoli (68-58).

Sino alle battute finali il team orobico ha lottato punto a punto con avversari leggermente più precisi al tiro specie dalla grande distanza. Il film della partita ha visto una impercettibile supremazia dei campani andati al riposo con 7 lunghezze di margine (25-18). Rabbiosa la reazione di capitan Chiarello e compagni al rientro dagli spogliatoi che nei 120 secondi iniziali hanno annullato totalmente il passivo (25 a 25). Da quell istante le due contendenti sono rimaste praticamente in parità (32-30 al 30’ sempre per Napoli), ma nell’ultima frazione i partenopei hanno allungato a + 10 al 35’. Nel giro di un paio di minuti la Comark si è portata a -1 (57-58), ma nei pochi rimanenti minuti, complice anche l’ uscita di Lauwers per 5 falli, è stata Napoli a gestire meglio il pur esiguo vantaggio. A livello individuale, mostruosa la prestazione di Rei Pullazzi (24 punti e 12 rimbalzi). Sul fronte opposto sugli scudi Nikolic sia al tiro che per le folate da un canestro all’ altro. Risultato negativo a parte, da elogiare i 7 giocatori ruotati sul parquet da coach Cece Ciocca. Certo, una domanda se la porranno chissà per quanto tempo gli appassionati bergamaschi del basket: senza le assenze del leader Ghersetti e del prolifico Planezio l’obiettivo-A2 sarebbe stato raggiunto?


© RIPRODUZIONE RISERVATA