Caldara e Ilicic armi anti-Napoli  Prima partita del 2018: c’è la Coppa Italia

Caldara e Ilicic armi anti-Napoli
Prima partita del 2018: c’è la Coppa Italia

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha convocato 23 calciatori in vista del quarto di finale di Tim Cup contro il Napoli del 2 gennaio alle 20.45.

Palomino rientra dall’infortunio, Kurtic - rosso nell’ottavo col Sassuolo per fallo di reazione su Mazzitelli - è out fino all’eventuale semifinale di andata per squalifica. La vigilia del quarto di finale di Coppa Italia a Napoli per l’Atalanta si gioca su un paio di certezze. Con l’argentino a scacciare le noie alla caviglia che l’hanno tenuto fermo dopo la contusione al ginocchio rimediata con la Lazio, l’allenatore Gian Piero Gasperini può contare su un uomo in più per un eventuale turnover in difesa che però dovrebbe limitarsi al ritorno da perno di Caldara, sostituito dal poco convincente ’96 Mancini nell’inopinata sconfitta casalinga di sabato 30 dicembre con il Cagliari in campionato.

I dubbi riguardano altri ruoli, a cominciare dall’uomo sistemato tra i pali, che potrebbe tornare a essere il titolare Berisha: il portiere di coppa è Gollini, ma il prestito dell’Aston Villa in stagione non ha mai disputato due partite di fila ed è reduce proprio dall’impegno coi sardi, il terzo in A dopo quelli col Chievo al «Bentegodi» (quarto turno) e col Verona in casa (decimo). Pressoché sicuri dell’impiego gli altri centrali difensivi Toloi e Masiello, a centrocampo per gli esterni si apre uno spiraglio per l’eterna riserva Castagne, che verosimilmente prenderà il posto di Hateboer sulla destra piuttosto che a Spinazzola dall’altra parte: l’umbro, che rientrerà a giugno alla Juventus dal prestito, è essenziale per la catena di sinistra con il Papu Gomez, seconda punta nominale che predilige dialogare e convergere da quel lato. In mediana ce ne sono tre per due maglie, ovvero de Roon, Freuler e Cristante, ma se si crede alle indicazioni dell’allenatore nerazzurro di venerdì scorso nel prepartita col Cagliari («in vista della Coppa Italia cambieremo tre o quattro giocatori, non certo dieci») è possibile il ritorno di quest’ultimo (subentrato nella ripresa tre giorni fa) fra le linee - in copertura marca il portatore di palla avversario - dietro un attacco che a fianco del capitano e fantasista potrebbe riservare una sorpresa. Il ballottaggio teorico è tra Petagna e Cornelius, protagonisti della staffetta (un tempo ciascuno) dell’ultimo turno del girone d’andata, ma viste le caratteristiche dell’ex milanista, dedito a inserimenti continui e non a caso co-capocannoniere di squadra (9 totali, 3 in Europa League), potrebbe essere catapultato in prima linea Ilicic (9 anche lui, 7 in A), abitualmente trequartista che però ha già giostrato da falso nueve nella trasferta del 24 settembre scorso con la Fiorentina e anche in quella del 20 dicembre contro il Milan dove da cambio in corsa aveva anche segnato il 2-0.

Ecco i 23 convocati. Si tratta di Berisha, Caldara, Castagne, Cornelius, Cristante, De Roon, Freuler, Gollini, Gomez, Gosens, Haas, Hateboer, Ilicic, Mancini, Masiello, Orsolini, Palomino, Petagna, Rossi, Schmidt, Spinazzola, Toloi, Vido.

© RIPRODUZIONE RISERVATA