Domenica 22 Agosto 2004

Coppa Italia, l’Atalanta batte l’AlbinoLeffe 3-0 e stacca il lasciapassare al turno successivo

Badando più alla costruzione del gioco che alla goleada, l’Atalanta ha superato nel derby di Coppa Italia l’AlbinoLeffe senza affanno e comunque con un netto 3-0, che le consente di staccare con una giornata di anticipo il lasciapassare per il turno successivo. Dopo 30 secondi l’AlbinoLeffe ha avuto una grossa opportunità per andare in gol con Possanzini, da due passi, ma Taibi ha respinto di piede. I nerazzurri di Mandorlini hanno poi preso in mano le redini del gioco e al 13’ una conclusione di Pazzini ha colpito il palo alla destra di Acerbis. Al 24’ è stato Taibi a respingere su incursione di Carobbio. L’ Atalanta è passata in vantaggio al 41’: Pazzini, favorito da un rimpallo al limite dell’area, si impossessava della palla e batteva Acerbis in uscita. Nemmeno un minuto e i nerazzurri raddoppiavano: sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Marcolini, Pià insaccava di testa.

Nella ripresa la squadra di Mandorlini esprimeva un gioco migliore rispetto al primo tempo con Montolivo in cattedra. Tranquillizzata dal risultato, l’Atalanta gestiva la palla con maggior disinvoltura, cercando più spesso le corsie laterali. Al 28’ arrivava il gol del definitivo 3-0: Pazzini serviva Montolivo sul limite, assist di tacco per Lazzari che dalla lunetta non perdonava.

Atalanta - AlbinoLeffe 3-0

Reti: nel pt 41’ Pazzini, 42’ Pià; nel st 28’ Lazzari.

Atalanta (4-3-3): Taibi, Rivalta, Gonnella, Natali (1’ st Sala), Bellini, Zenoni, Bernardini, Marcolini, Montolivo (31’ st Mingazzini), Pazzini, Pià (24’ st Lazzari). In panchina: Calderoni, 2 Rustico, 31 Lorenzi, 13 Innocenti. All. Mandorlini.

AlbinoLeffe (4-4-2): Acerbis, Raimondi, Teani, Minelli, Regonesi (35’ st Gorzegno), Gori, Del Prato, Carobbio, Testini (9’ Ioelson), Bonazzi (9’ Poloni), Possanzini. In panchina Coser, Sonzogni, Previtali, Araboni. All. Gustinetti.

Arbitro: Girardi di San Donà.

Note - Angoli 6-3 per l’Atalanta. Recupero: 0’ e 2’. Spettatori: 5 mila circa.

(22/08/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags