Lunedì 03 Gennaio 2005

Dakar, moto ferme per nebbia Nelle auto, Gordon vince ancora

MOTO - Annullata per maltempo la speciale moto della quarta tappa della Dakar 2005: la nebbia ha impedito il decollo degli elicotteri della sicurezza. Sono invece partiti regolarmente i camion e le auto, dopo che la visibilità era tornata normale. E’ rimasto al comando il francese David Frétigné, su Yamaha, che non ha ancora sfoderato ambedue le ruote motrici che caratterizzano il suo mezzo, a segno nelle prime due brevi speciali proposte in Spagna. A seguire nella generale figurano il sudafricano Cox (Ktm), lo statunitense Walch (Ktm) e l’aretino Fabrizio Meoni (ktm), che insegue la sua terza affermazione nel raid di inizio anno. I due bergamaschi Giovanni Sala e Giulio Verzeletti sono 163° e 178°.

AUTO - L’americano Robby Gordon, su Volkswagen, ha vinto, in 1 h 14’01, la prova speciale di 123 km della quarta tappa della Dakar 2005. La prova si è disputata tra Rabat e Agadir (Marocco). Gordon, che aveva già vinto venerdì sulla spiaggia di Castelldefels (Spagna), è così in testa alla classifica generale delle auto, davanti ai francesi Peterhansel (Mitsubishi) in ritardo di 59", e Saby (Volkswagen) in ritardo di 1’14".

CAMION - Tra i camion il nuovo leader è invece il russo Tchaguine (Kamaz), il vincitore delle ultime tre edizioni della competizione. Ha conquistato la vetta vincendo la speciale (che proponeva tratti inediti al 70 per cento) precedendo di 1’34" secondi De Rooy (Daf) e di 1’57" Kabirov (Kamaz). Buona, anche stavolta, la prestazione di Giacomo Vismara col suo Mercedes Unimog, mezzo nettamente meno potente di quello dei primi favoriti, nuovamente il miglior azzurro. Si è classificato 14°, a 11’27", nella generale è ora 13°. Maurizio Panseri ha chiuso 16°, Sergio Chionni 20°, Lucio Pezzotta 25°, in classifica sono rispettivamente 16°, 19° e 24°. Il campione di rally Miki Biasion è 17°, i camion in gara sono già scesi a quota 59 (ne erano partiti dieci in più). 

Domani, condizioni climatiche permettendo, è in programma la quinta tappa (tra Agadir e Smara, 654 i km da percorrere) che prevede una vera lunga prova speciale di 381 km. Verrà affrontata dopo 240 km di trasferimento e quindi la frazione si concluderà con un altro tratto non cronometrato di 33 km. 

(03/01/2005)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags