Martedì 14 Settembre 2004

Federer vince gli U.S. Open e conquista il 3° Slam dell’anno

Sono bastati tre set al 23enne svizzero Roger Federer per liquidare nella finale degli U.S. Open l’australiano Lleyton Hewitt (6-0, 7-6, 6-0) e vincere a Flushing Meadows il terzo Slam su quattro nello stesso anno, dopo Melbourne e Wimbledon. Un’impresa che non riusciva da sedici anni (quando Mats Wilander nel 1988 centrò la tripletta, ci era già riuscito Jimmy Connors nel 1974) e che designa il 2004 come l’anno d’oro del tennista elvetico.

Una stagione in cui Federer è riuscito a vincere nove titoli (venti in carriera), confermandosi così il numero uno, dopo aver trionfato in Australia e sull’erba del più prestigioso torneo inglese. L’en-plein è sfumato solo con l’eliminazione al terzo turno del Roland Garros da parte del brasiliano Gustavo Kuerten.

Federer si gode il trionfo: «Ogni titolo del Grande Slam rappresenta qualcosa di speciale - ha detto lo svizzero -, ma vincere gli Usa Open significa mettere una punta d’orgoglio in una stagione grandiosa. Ma non è finita qui, ho tanti altri tornei da giocare. Battere il record di 14 Slam di Sampras? Non ci penso, io non guardo ai record».

(14/09/2004)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags