Gasperini deluso dopo la batosta «Dovevamo essere più cinici»

Gasperini deluso dopo la batosta
«Dovevamo essere più cinici»

Gian Piero Gasperini commenta la sconfitta patita contro la Sampdoria. Dopo un ottimo primo tempo in cui i nerazzurri hanno avuto più occasioni per chiudere la gara è arrivata la rimonta dei padroni di casa.

Un secondo tempo davvero brutto per i nerazzurri, già proiettati alla gara di giovedì contro l’Apollon. «Non si possono avere dei cali come quello che abbiamo avuto all’inizio del secondo tempo, ma questa è una partita che ci farà bene per certi aspetti. Abbiamo fatto anche tante cose molto buone, peccato per il risultato. Era un’occasione notevole contro un’ottima squadra. Era una partita importante, l’abbiamo buttata via, al di là dei meriti della Sampdoria che sono tanti. È un’ottima squadra, noi dobbiamo migliorarci per crescere”, dice ai microfoni di Radio Uno Gian Piero Gasperini. «Ci abbiamo messo molto del nostro, potevamo chiuderla, avevamo una supremazia notevole e dovevamo essere più cinici – sottolinea il tecnico dell’Atalanta -. Abbiamo avuto credo 13 occasioni e abbiamo segnato un solo gol, anche quando siamo andati in svantaggio abbiamo avuto delle occasioni. Dobbiamo crescere. Gomez fuori? Non è arrivato in buonissime condizioni dalla Nazionale, ha preso anche una botta al piede e non riusciva a calciare quando è entrato: vediamo per giovedì». Gasperini aggiunge che «riusciamo a esprimerci molto bene nella gara ma probabilmente non abbiamo la fame, la voglia di arrivare al risultato. A volte ci specchiamo troppo, mentre in serie A le partite si devono giocare fino all’ultimo, forse siamo un po’ distratti da queste due competizioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA