Sabato 01 Dicembre 2007

Giro 2008: due tappe bergamasche

La 91ª edizione del Giro d’Italia andrà da Palermo a Milano: la corsa è stata presentata al teatro degli Arcimboldi di Milano. Si correrà per 23 giorni e 3.423,80 chilometri. Sedici le regioni attraversate lungo le 21 tappe (quattro a cronometro), con uno sconfinamento in Svizzera. Un percorso sicuramente meno duro rispetto a quello dello scorso anno, con una media di chilometri inferiore e meno salite. Si comincia senza prologo, con una crono a squadre di 28,5 km nel capoluogo siciliano. Poi le altre due tappe sull’isola: Cefalù-Agrigento l’11 maggio e Catania-Milazzo il giorno seguente. Poi la Calabria, con la quarta tappa che da Pizzo Calabro attraverserà Vibo Valentia, Reggio e la Locride. Saranno quattro le tappe d’alta montagna, e tre gli arrivi in salita (Passo Fedaia, Alpe di Pampeago e Monte Pora) con una cronoscalata verso Plan de Corones. Dal 24 al 26 maggio tre giorni all’insegna dello spettacolo: si comincia con la Verona-Alpe di Pampeago, poi domenica 25 si andrà da Arabba al Passo Fedaia nella cornice incantevole della Marmolada e, infine, il giorno seguente la carovana rosa transiterà da San Vigilio di Marebbe a Plan de Corones, 13,8 km a cronometro con il tratto finale sterrato che nel 2006 fu impossibile raggiungere a causa del maltempo. San Marino a parte, è previsto un solo autentico sconfinamento, in Svizzera, con l’arrivo a Locarno della 17ª tappa. Il 30 maggio ci sarà quindi l’arrivo sul Monte Pora e il giorno dopo, con partenza da Rovetta ci sono il Gavia (Cima Coppi a 2618 metri), il Mortirolo e l’Aprica, con l’arrivo a Tirano. Si chiuderà, ed è questa una delle novità, non con la consueta passerella per velocisti ma con una crono di 23,5 km da Villa Borromeo (Cesano Maderno) a Milano.(01/12/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata